• Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Carl Vader Blog
  • Annunci Usato
  • Meteo
  • Tecnica
  • Reviews
  • Forum
  • Viaggi
Stampa

26/09/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Sardegna La Ciaccia
Vento: Maestrale 9/16 Nodi
Onda: 1.5 m
Tavola: North Hybrid 5’1
Ala: Duotone Neo 9 m

Surf trip nr. 4 2019/Sardegna day 15
Ultimo giorno di questo fantastico suf trip in terra sarda. La necessità di dover lasciare l’albergo presto al mattino ci costringe ad accelerare tutte le attività per non perdere la possibilità di andare in mare nel pomeriggio e, dovendo raggiungere la Ciaccia, è necessario essere pronti verso le 13.00. Dopo la consueta ora e mezza di viaggio eccoci presso Badesi procedere verso lo spot. Apro una parentesi, quando vi trovate in Sardegna viaggiate a bassa velocità e, senza distrarvi osservate gli splendidi scorci paesaggistici che l’isola regala in quantità indistriali. Sono le 14.30, in acqua non c’è nessuno, il vento è debole e certo non ideale per surfare le onde che rompono sul break a sinistra ed a destra dello spot. Non voglio usare il Duotone Nel 12 ma il 9 e così decido di montare le pinnette alla tavola ibrida North 2018 che nasce per praticare il foiling ed il wave riding. Si tratta di una eccellente tavola che ho usato spesso a Maui lo scorso anno dotata di un ottimo galleggiamento e con doti di bolina più che accettabili anche con vento poco sostenuto. La più radicale Duotone Pro Session 5’8 sarebbe stata inservibile in queste condizioni poiché necessita di vento sostenuto ed onda formata per esprimere le indubbie doti di surfata.
Eccomi in acqua il vento non solo è deboluccio ma anche onshore ed on/off. Mi arrangio come posso e dopo un paio di bordi mi faccio ingolosire da un set di onde sul break centrale, quello davanti al parcheggio. Eseguo il bottom turn con un down loop di ala per guadagnare potenza in surfata ma nell’up turn devo evitare lo stallo del Neo perdendo così la possibilità di chiuderlo efficacemente. La caduta è inevitabile. La tavola viene trascinata velocemente verso gli scogli! Eseguo un body drag velocissimo prima che venga macinata dalle rocce del bagnasciuga riuscendo a salvarla. Ovviamente non commetterò più questo errore limitandomi a surfate poco profonde nelle quali cerco di pensare in primis al volo dell’ala.
Riesco a rimanere un’oretta in acqua e quando rientro aiuto un rider che con un PL Wave 13 m cerca invano di uscire. Oggi lo spot ideale sarebbe stato Marina delle Rose ma parcheggiare il van con tutte le attrezzature fotografiche ed i PC molto distante dallo spot sarebbe stata una follia.
Tornati a Palau salutiamo il fantastico personale dell’omonimo Hotel e ci dirigiamo verso Olbia dove ci imbarchiamo sul traghetto Sharden. Mentre mi appisolo, cullato dal mare, mi torna nella mente il film di questa splendida e rilassante vacanza nella terra dei quattro Mori, una terra scolpita dal vento e dalle onde e da millenni di una storia che è ancora tutta da scoprire. Grazie Sardegna, grazie amici sardi.
Aloha and Godspeed

Stampa

25/09/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Sardegna Rena Majore
Vento: Maestrale 9/16 Nodi
Onda: 1 m
Tavola: Flysurfer Radical 6 138
Ala: Flysurfer Soul 15 m
Surf trip nr. 4 2019/Sardegna day 14

Il Maestrale diminuisce di intensità ed offre a Rena Majore condizioni discrete per uscire con una tavola twin tip e divertirsi, con un ala di potenza adeguata, nei salti. Senza esitazione scelgo il Flysurfer Soul 15, alcuni rider sono in acqua con ali piuttosto grandi e scarto subito l’ipotesi di uscire con il 12. Nella bellissima baia ci sono delle zone dove il vento soffia più intensamente e le sfrutto al meglio per chiudere divertenti board off anche in varial. La session è arricchita dal colpo d’occhio davvero eccezionale. L’acqua turchese contrasta con la bianchissima spiaggia e la verdeggiante costa dell’Aglientu. Uno spettacolo. Questa è la session che in questa vacanza mi mancava, io e Marco siamo infatti usciti alla Coluccia (Porto Pollo), Vignola, Marina delle Rose, la Ciaccia ed oggi si aggiunge Rena Majore. Davvero niente male.
Aloha and Godspeed