• Meteo
  • Forum
  • Viaggi
  • Annunci Usato
  • Carl Vader Blog
  • Tecnica
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Reviews
Stampa

04/09/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Litorale di Latina Cancun
Vento: Ponente 10/21 Nodi
Onda: assente
Tavola: Flyssurfer Radical 6 128
Ala: Flysurfer Soul 12 m

Dopo ben otto consecutive kite hydrofoil session oggi torno a praticare la disciplina dell’airstyle. Il vento è piuttosto rafficato ma non impedisce di divertirmi e chiudere un elevato numero di tricks. Tra l’altro il salto più alto registrato dal PIQ Robot è di 7.4 m, davvero un buon risultato se riferito ad un’ala foil di 12 m usata in una giornata nella quale la media del vento resa dalla centrale meteo dello spot ammontava, nel pomeriggio, a 16 Nodi. Niente male davvero.
Aloha and Godspeed

Stampa

03/09/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Litorale di Latina Cancun
Vento: Ponente 10/15 Nodi
Onda: assente
Tavola: Groove Wave/MHL Lift 170
Ala: Flysurfer Peak 4 8 m

Prima session con la nuova tavola Groove Wave. Si tratta di una tavola da hydrofoil progettata per esaltare le capacità di manovra e per facilitare la navigazione anche quando il foil non è alto sull’acqua. Ovviamente il nome “Wave” ci dice anche che questo nuovo prodotto della Groove può essere utilizzato per praticare il kite foil nelle onde. La tavola, come da tradizione del brand italiano, è realizzata a regola d’arte e la costruzione è di tipo composito con largo uso di carbonio e resina. Il pad è molto fino e sono presenti scasse per il montaggio delle eccellenti straps della Groove che vengono fornite in dotazione insieme ai nottolini per connettere il foil alla tavola. Le straps anteriore sono a V con un unico attacco centrale e questa è una soluzione che mi sento di apprezzare senza alcuna riserva, sia perché consente di ridurre il peso sia per la comodità intrinseca delle straps stesse. L’outline della tavola ricorda vagamente un “egg shape”. In prossimità della poppa è presente uno scalino che facilita il rilascio dei fluidi in caso che la carne tocchi l’acqua. Quando osservo la Wave per la prima volta rimango sorpreso, avevo visto le misure sul sito e la immaginavo più grande e voluminosa. Direi che oltre la disegno di carena la differenza maggiore con la Groove Skate M è il disegno della prua. Ed eccomi finalmente in acqua per questo primo test. Inizialmente Il vento è appena sufficiente per consentire al Peak 4 8 metri di farmi partir. Una volta alto sul foil apprezzo subito la reattività della tavola. La strambata è rapida e veloce così come il cambio di stance in navigazione e nelle transizioni. Quando la tavola tocca in acqua non si innesca alcun impuntamento. Dopo un’ora di puro divertimento il già debole vento cala ulteriormente ed a causa dello scarso lift del Peak 4 avrei preferito nella partenza la Groove Skate carbon L dotata di maggior volume e dimensioni più generose. Insomma un “first contact” estremamente positivo. Spero di provare presto questa tavola con vento più sostenuto ed un’ala più piccola.
Aloha and Godspeed