• Tecnica
  • Reviews
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Meteo
  • Forum
  • Annunci Usato
  • Carl Vader Blog
  • Viaggi
Stampa

03/04/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Foce Verde Cancun
Vento: Ponente 7/13 Nodi
Onda: assente
Tavola: Groove Skate L foil Ketos XL
Ala: Flysurfer Soul 12

Seconda session svolta con il combo tavola Groove L ed il foil Ketos 1200 v2 kool/stabilizzatore 360-270 e mast 100, ecco le impressioni iniziali. Il foil crea il necessario lift in condizioni di vento leggerissimo anche sotto invelati. La stabilità laterale è eccellente ed il “delfinamento” in navigazione pressochè assente. Le transizioni possono essere condotte a bassissima velocità e questo rende il Ketos ideale anche per progredire nel loro apprendimento. Rispetto ai big foil simili da me provati quali Moses Onda e MHL Lift 170, il 1200 v2 kool pare simile quanto a prestazioni generali ma mantiene quel feeling unico del brand francese. Nell’alternare  dal Freeride 2, al Wave XL ed al 1200 v2 la sensazione di stabilità, grande fluidità di navigazione ed eccellente reattività non mi abbandona. Inizialmente avevo posto il mast in posizione arretrata sul track, pensando che la grande portanza mi avrebbe costretto ad adottare questa regolazione tipica, ad esempio, del Moses Onda. Sbagliavo, in quella prima session la gamba posteriore pareva scoppiarmi a causa del lift troppo arretrato. Dopo aver avanzato il piantone quasi a metà track,  il problema è stato superato. Il Ketos è comunque un pelino più fisico da portare rispetto ai foil citati, sarebbe interessante usare un piantone più corto.
Aloha and Godspeed

Stampa

02/04/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Foce Verde Cancun
Vento: Ponente 7/13 Nodi
Onda: assente
Tavola: Groove Skate L foil Ketos XL
Ala: Flysurfer Soul 12

Prima session con la tavola da hydrofoil Groove Skate carbon L. Non posso che parlare bene di questo nuovo prodotto del prestigioso brand italiano. Inizialmente il vento è debolissimo e riesco a chiudere quasi tutte le touch down jibe segno questo che lo shape regge bene anche le manovre con il piantone del foil immerso. Poi, quando aumenta non ho alcuna difficoltà a cambiare mura sul foil ed a navigare in entrambi i bordi in switch stance. Anche nei numerosi back looping a bassa altezza la Skate si dimostra perfetta consentendomi spesso di atterrarli toccando con la carena in acqua e ripartire poi quasi immediatamente alto sul foil. E’ un periodo nel quale sto apprendendo la foil tack ed oggi riesco quasi a chiudere alcune! Insomma grande soddisfazione, tavola leggerissima ed ultra performante che si sposa mirabilmente con il nuovo foil Ketos da vento leggero.
Aloha and Godspeed