• Forum
  • Annunci Usato
  • Meteo
  • Reviews
  • Viaggi
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Carl Vader Blog
  • Tecnica
Stampa

03/02/2021

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Alta Marea Litorale di Latina
Vento: Sud Sud/Est 6/10 Nodi
Onda: assente
Tavola: Groove Skate Carbon L/MHL Lift 200
Ala: Flysurfer Peak 4 13 m

Dopo molti giorni di forte maltempo e mareggiate con fortissimi venti onshore, oggi la situazione migliora decisamente. Il vento soffia debolmente dai quadranti meridionali. Decido di uscire con il Flysurfer Peak 4 13 m ed il motivo è semplice voglio fortemente entrare in acqua senza rischiare di non riuscire a gestire queste condizioni così marginali con un classico foil doppio skin (Flysurfer Soul, Sonic) od un LEI (Airush Ultra, Slingshot UFO etc.). E quanto a salvare giornate teoricamente improponibili per la pratica del kiteboarding, il Peak 4 13 m fa miracoli. La session si snoda in modo divertente e, sotto certi aspetti, utile dal punto punto di vista tecnico. Sogno di chiudere una virata sul foil con il peak 4 13 m da tempo. E’ un’ala poco adatta alla foil tack ma oggi in un paio di circostanze quasi ci riesco perdendo l’elevazione sul foil soprattutto a causa del debole vento. La maggior parte delle virate provate oggi le chiudo con la tavola che tocca l’acqua ma sono convinto che con un paio di Nodi in più forse oggi avrei realizzato il mio sogno. Comunque dopo giorni di attività una session così ci voleva.
Aloha and Godspeed

Stampa

26/01/2021

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Bufalara Litorale di Sabaudia
Vento: Maestrale/Tramontana 12/25 Nodi
Onda: 1.5 m
Tavola: Groove Wave/MHL Lift 170
Ala: Flysurfer Peak 4 5 m

Che freddo ragazzi ma che figata presentarsi presso lo spot prescelto oggi, la Bufalara, con la muta stagna già indossata e quindi senza la necessità di cambiarsi all’aperto. Mentre la costa del litorale pontino copre il gelido vento che soffia tra Maestrale e Tramontana, quella del litorale a Sud è tutta esposta e ci si può spostare praticamente dalla Bufalara fino allo spot denominato Artiglieria poco distante dalla bellissima cittadina di Sabaudia. Le condizioni di vento molto rafficato mi inducono a scegliere il Peak 4 nella misura 5 m, di certo tra i Peak è quello che ha il range più ampio. In acqua grazie alla muta Ocean Rodeo Heat ed al sottomuta Beuchat, studiato per essere indossato in sinergia con mute stagne, non provo minimamente freddo; in virtù di questa sensazione di tepore le mani non si congelano, cosa che probabilmente con una muta umida sarebbe successa. Le onde rendono la session ancora più divertente. Uscito dall’acqua, smonto il foil mi tolgo il trapezio e voilà sono pronto per tornare a casa e fare una bella doccia calda….la muta la toglierò lì. Una gran figata!
Aloha and Godspeed