• Annunci Usato
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Tecnica
  • Viaggi
  • Reviews
  • Forum
Stampa

01/04/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Foce Verde Cancun
Vento: Ponente 7/13 Nodi
Onda: assente
Tavola: Groove Skate L foil Ketos XL
Ala: Flysurfer Soul 12

Prima session con la tavola da hydrofoil Groove Skate carbon L. Non posso che parlare bene di questo nuovo prodotto del prestigioso brand italiano. Inizialmente il vento è debolissimo e riesco a chiudere quasi tutte le touch down jibe segno questo che lo shape regge bene anche le manovre con il piantone del foil immerso. Poi, quando aumenta non ho alcuna difficoltà a cambiare mura sul foil ed a navigare in entrambi i bordi in switch stance. Anche nei numerosi back looping a bassa altezza la Skate si dimostra perfetta consentendomi spesso di atterrarli toccando con la carena in acqua e ripartire poi quasi immediatamente alto sul foil. E’ un periodo nel quale sto apprendendo la foil tack ed oggi riesco quasi a chiudere alcune! Insomma grande soddisfazione, tavola leggerissima ed ultra performante che si sposa mirabilmente con il nuovo foil Ketos da vento leggero.
Aloha and Godspeed

Stampa

29/03/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Foce Verde Cancun
Vento: Ponente 9/15 Nodi
Onda: assente
Tavola: Flysurfer Radical 6 128
Ala: Flysurfer Soul 12

Dopo molte session svolte con l’hydrofoil ho una certezza, per quanto la tecnica sia differente rispetto a quella richiesta per la conduzione di un twin tip, allenarsi in quella disciplina migliora la tecnica in tutte le altre. Non riesco a comprendere bene il motivo ma di certo ne guadagna la sensibilità complessiva nella navigazione e nella gestione dell’ala con tavole tradizionali. Certo abituarsi a quello splendido silenzio che dà quasi la sensazione di vola re sull’acqua senza alcun attrito è una straordinaria qualità destinata, a lungo termine,  a viziare il rider. Oggi esco con il mio twin tip preferito per praticare airstyle, una eccellente tavola, forse la migliore in questa disciplina: la Flysurfer Radical 6 128. La carena, dotata di concavi, permette di divorare letteralmente il chop. Eppure il contatto con l’acqua mi fa quasi rimpiangere l’HF. Tuttavia questa spiacevole sensazione sparisce di colpo quando inizio a provare un paio di nuovi tricks airstyle riuscendo a chiuderne uno: la transizione in front looping con grab di poppa e down loop di ala mure a dritta. Mure a sinistra non ho problemi a chiuderla anche one foot, ma mure a dritta avevo notevoli difficoltà. Finalmente ho aggiunto questo nuovo trick al mio bagaglio tecnico. Nonostante la sotto invelatura (ci sarebbe voluto il Soul 15…), il resto della session è condito con altre manovre aeree anche piuttosto complesse.
Aloha and Godspeed