• Reviews
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Viaggi
  • Annunci Usato
  • Forum
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Tecnica
Stampa

26/06/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Litorale di Latina Cancun
Vento: Ponente 10/16 Nodi
Onda: assente
Tavola: Flysurfer Radical 6 138
Ala: Flysurfer Soul 15

A causa di imprevisti problemi familiari il surf trip in Sardegna si è concluso con una settimana di anticipo. Poco male, visto che i problemi sono stati risolti e che sul Nord Sardegna è piombato un anticiclone africano che ha stoppato completamente da quattro giorni il vento. Nel frattempo qui nel Lazio, lungo il litorale pontino, abbiamo già collezionato ben tre session. Oggi, nonostante il valore barico elevatissimo, lo spot Cancun offre una bella giornata di kite con il vento di Ponente che soffia più che sufficientemente per garantirmi tanto divertimento con il combo Flysurfer Soul 15/Radical 6 128. E’ la prima session estiva nella quale sono costretto ad usare le scarpette di neoprene. La sabbia infatti è caldissima e dovendo alzare l’ala distante dalla battigia, perfino le infradito risultano del tutto inutili esponendo i piedi ad una autentica tortura del fuoco. Nei board off le scarpette tolgono sensibilità ed ostacolano sia la fuoriuscita che il reinserimento dei piedi nelle straps. In effetti ci impiego almeno quattro bordi a riabituarmi al loro uso con il twin tip, poi tutto procede discretamente ma di certo è di gran lunga meglio avere i piedi scalzi per chiudere queste manovre. Le immagini allegate sono state realizzate con la nuova action cam DJI Osmo Action.
Aloha and Godspeed

Stampa

21/06/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Sardegna Vignola
Vento: Nord/Est 8/14 Nodi
Onda: assente
Tavola: Flysurfer Radical 6 138
Ala: Flysurfer Soul 18
Surf Trip nr. 3 2019

Dopo quattro giorni di cippa, a causa dell’anticiclone africano, finalmente si esce di nuovo a Vignola. Il vento è debole ed aumenta molto nel tardo pomeriggio. E’ la prima session nella quale provo la nuova action cam Osmo Action. Una volta in albergo scarico il video ed osservo i risultati. La qualità video è eccellente ma il campo visivo di 145 gradi (senza stabilizzazione rock steady) è decisamente inferiore rispetto al Superview della GoPro 7 Black. Ovviamente l’effetto fish eye non è marcato e può ulteriormente essere annullato del tutto tramite la funzione dewarp che, però, riduce ulteriormente il campo visivo stesso soprattutto verticalmente. Purtroppo i suoni di attivazione non sono ben udibili in mare e questo è un difetto che spero venga migliorato con i prossimi aggiornamenti software. La caratteristica migliore che la distingue dalla GoPro è la lente idrofobica sulla quale non rimangono gocce d’acqua. Insomma un ottimo prodotto che conferma il successo dei prodotti DJI ma che ancora non può ritenersi superiore alla GoPro 7 black…….e la 8 è in arrivo.
Aloha and Godspeed