• Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Viaggi
  • Reviews
  • Meteo
  • Tecnica
  • Forum
  • Annunci Usato
  • Carl Vader Blog
Stampa

17/04/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Vignola
Vento: Levante 12/16 Nodi
Onda: assente
Tavola: Flysurfer Radical 6 128
Ala: Flysurfer Soul 12
Day 5

Ieri il vento, lungo la North Shore sarda, ha subito un calo ed una rotazione da terra. Abbiamo cercato invano uno spot praticabile. Oggi è atteso un nuovo cambio delle correnti con l’ingresso del freddo Levante. Vignola è “da spot”! Le condizioni non sono quelle che di consueto la splendida baia offre con questa direzione del vento ma andranno migliorando via via che si snoda la mia airstyle session. Un trick dopo l’altro mi portano quasi senza rendermene conto a raggiungere le due ore spese in acqua. Una passeggiata a Santa Teresa di Gallura non certo affollata di turisti ci ricorda quanto sia bello questo periodo dell’anno per chi ama il mare e la natura in generale.
Aloha and Godspeed

Stampa

15/04/2019

Inserito in Carl Vader Blog

Spot: Vignola
Vento: Grecale 12/16 Nodi
Onda: assente
Tavola: Flysurfer Radical 6 128
Ala: Flysurfer Soul 12
Day 3

Un freddo cane! Raramente ho visto soffiare il Grecale così forte nel meraviglioso Golfo della Maddalena. Nel corso della consueta passeggiata mattiniera, dopo il caffè al Grillo’s, eccoci in un Porto di Palau sferzato dalle raffiche del gelido vento di Nord Est. Con questa direzione sappiamo benissimo quali sono gli spot che lavorano meglio: la distante Badesi e Vignola. L’assenza di onda ci fa scartare la prima ipotesi e così decidiamo di andare a Vignola. In acqua ci sono pochi kiters ed alcuni windsurfisti. Il vento è molto rafficato, oserei dire troppo, e questo induce a scegliere il Flysurfer Soul 12 e non il 15. Purtroppo la differenza tra base di vento ed intensità della raffica è molto elevata e questo rende la chiusura dei vari tricks molto difficile. In alcuni momenti avrei voluto il 15 per contare su un maggiore hang time. Ciò nondimeno la session risulta divertente e, dal punto di vista fisico, molto impegnativa. Marco preferisce affrontare quelle condizioni con l’hydrofoil. A fine session siamo così “cotti” ed affamati che rientriamo in albergo a riposare in attesa della eccellente cena che, ancora una volta, il Palau Hotel offrirà in termini di qualità e quantità.
Aloha and Godspeed