• Viaggi
  • Annunci Usato
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Tecnica
  • Reviews
  • Forum

Eventi

Stampa

Stand Up World Tour. Alagoas PRO Report

Inserito in Eventi

Caio & IzzyCaio Vaz (Art in Surf) in classifica maschile e Izzy Gomez (Starboard) in quella femminile si aggiudicano la seconda tappa del SUP World Tour. Leggi tutto: Music To Paddle With: Epic45 - Weathering

In sede di presentazione dell’evento avevamo attribuito a Caio Vaz i favori del pronostico. Lanciatissimo, dopo il forse inaspettato successo nella prima prova a Sunset Beach, Caio aveva il vantaggio di “giocare in casa” per dirla in gergo calcistico, e lo ha sfruttato. Ma non è stata certo una marcia trionfale per il fortissimo SUP Surfer carioca, che ha dovuto sudare le classiche sette camice per avere la meglio in semifinale su un Sean Poynter (Starboard) in splendida forma. Sean rimaneva per gran parte della heat in vantaggio su Caio che nell’ultimo minuto riusciva ad ottenere uno score in surfata che gli garantiva il sorpasso sull’atleta di casa Starboard.
E’ nella finale contro Keahi De Aboitiz (JP Australia), anch’egli particolarmente in forma fra le onde di Praya Do Frances, che comunque Caio dava il meglio di sé, riuscendo ad inanellare una sequenza di surfate sempre più critiche, ottenendo un primo score di 7.5 seguito da un 8.5 e da un 9.5 (!) e quindi di fatto mettendo in cassaforte la vittoria. Caio è ora saldamente al comando in classifica overall, tallonato dallo stesso Keahi De Aboitiz, che aveva ottenuto una buona quarta piazza nel contest di Sunset Beach.

Caio Vaz

Parlando di Keahi, egli è apparso da subito uno degli atleti più competitivi riuscendo ad avere la meglio sul fratello di Caio Vaz, Ian, in semifinale. L’australiano, più noto per essere uno dei migliori kiteboarder del mondo, si propone quindi come un serio candidato per la vittoria finale di questa edizione dello Stand Up World Tour.

Chi ha molto da recriminare, malgrado sia salito sul gradino più basso del podio, è Sean Poynter che, come abbiamo detto, ha mancato di un soffio l’accesso alla finale. Non fosse stato per l’ultima onda presa dal suo avversario nelle semifinali probabilmente ci troveremmo a raccontare un’altra storia. Fatto sta che Sean, pur avendo la precedenza su quella fatidica ultima onda, decideva di non approfittarne lasciandola al suo avversario e pagava a caro prezzo questo errore tattico. Eravamo comunque certi che Sean avrebbe risalito la china dopo il brutto esordio a Sunset, dove non era stato in grado di entrare fra i primi 7. Sean è ora settimo overall.

Al quarto posto Ian Vaz (Art in Surf) che aveva il merito di eliminare Kai Lenny (Naish) al quarto turno, sia pure in virtù di un grossolano errore di quest’ultimo, che perdeva l’attribuzione dello score di una surfata a causa della mancata concessione della precedenza proprio a Ian. Ciò non sminuisce certo la prestazione del giovanissimo brasiliano che, come abbiamo visto, si arrendeva solo a Keahi de Aboitiz in semifinale, scongiurando così una “lotta fratricida” fra i Vaz brothers in finale. Ian è ora quarto overall in classifica generale e rappresenta un atleta da cui tutti i big names devono guardarsi nelle prossime tappe del tour.

Spendiamo infine una parola per tutti gli atleti arrivati a quarti. Parliamo soprattutto di Kody Kerbox (Naish), che teneva testa proprio a Caio per gran parte della heat. Anche Leco Salazar (New Advance), attuale Campione del Mondo, battagliava a lungo contro Sean Poynter per poi arrendersi solo nei minuti finali della heat. Degne di menzione anche le prove del local Eric Miyakawa (Art in Surf) e di Giorgiou Gomez (Starboard). Entrambi sono risultati essere autentiche mine vaganti per i favoriti e, considerati i loro enormi margini di miglioramento, si propongono come alcuni fra i SUP surfer più competitivi per gli anni a venire. Resta il fatto che quest’ultimo era autore di una delle heat più entusiasmanti contro il suo collega di team Sean Poynter, rispondendo colpo su colpo alle radicalissime transizioni di quest’ultimo e mancando poi l’accesso alle semifinali per un soffio.

Izzy Gomez vince il contest femminile

Per quanto riguarda la prova femminile, la vittoria è andata ad Izzy  Gomez (Starboard)    , che in una combattutissima finale aveva la meglio sulla attuale campionessa del mondo Nicole Pacelli. Alla sua terza vittoria in un evento del World Tour l’appena quattordicenne SUP Surfer proveniente dalla Florida è ormai molto più di una promessa e si propone prepotentemente come l’avversaria più accredita a scalzare dal trono Nicole. Vincitrice dell’evento di Sunset, quest’ultima rimane comunque in testa alla classifica provvisoria.

Izzy Gomez

Più nota per le sue gesta nel mondo del Windsurfing professionistico, Iballa Moreno continua nel suo percorso di crescita nello Stand Up Paddle Surfing, con la conquista del terzo posto a Praia do Frances, miglior risultato conseguito in una prova dello Stand Up World Tour fino ad oggi. Da segnalare che la semifinane, che ha visto opposta Iballa a Nicole Pacelli, è stata una delle più combattute del contest.

La brasiliana  Aline Adisaka (New Advance), fresca vincitrice del titolo nazionale brasiliano proprio a Praya do Frances, raggiunge un ottimo quarto posto e si conferma come una seria candidate al titolo in questo 2014.

Il livello tecnico continua a lievitare anche in campo femminile. Basterebbe ricordare le altre eccellenti performance che hanno caratterizzato il contest, come quelle che hanno visto protagoniste la peruviana Brissa Malaga e la californiana Sophia Bartlow. Piccola delusione per Candice Appleby che, pur accreditata per la vittoria finale, veniva eliminata ai quarti dalla stessa Izzy Gomez. Candice è comunque terza overall e resta una delle favorite nalla corsa al titolo.

In attesa dello svolgimento della prova parallela delle Stand Up World Series dell’Alagoas PRO Grand Slam, il prossimo contest dello Stand Up World Tour si svolgerà dall’11 al 19 di questo mese di Aprile ad Abu Dhabi sull’onda artificiale del Wadi Adventure Park. VI invitiamo a visitare il sito www.watermanleague.com per aggiornamenti sull'evento!

Alagoas PRO

SUP World Tour

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti