• Viaggi
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Meteo
  • Reviews
  • Tecnica
  • Forum
  • Annunci Usato
  • Carl Vader Blog

Interviste

Stampa

Intervista a Blane Chambers by supsurfmag

Inserito in Interviste

Blane Chambers PSH

I prodotti Paddle Surf Hawaii sono finalmente disponibili anche nel nostro Paese. English version

Si tratta, in sostanza, della prima casa ad essersi dedicata alla produzione di tavole SUP al 100%. Ma sentiamo dal suo fondatore, il noto shaper Blane Chambers, tutti gli aneddoti relativi a PSH. L’intervista, gentilmente inviataci dall’Importatore, è stata fatta di recente da Nate Burgoyne di www.Supsurfmag.com.  

 

Blane Chambers PSH

 

 
SUPSURFMAG: Puoi parlarci di Paddle Surf Hawaii?

BLANE: PSH è stata storicamente la prima compagnia al mondo a dedicarsi completamente alle tavole da SUP di qualità. Non tavole da surf, solo tavole da SUP. Il nostro obiettivo primario è quello di produrre tavole che possano essere amate sia dai paddle surfer principianti che dei pro.
 


SUPSURFMAG: Dove, quando e come è cominciato il tutto?

BLANE: Sono cresciuto sull’Oceano facendo body surfing, poi body board e ovviamente surf. Ho partecipato anche a molte gare di motocross quando ero giovane. Circa 10 anni fa, viaggiando spesso con la moto, ho sospeso per un pò la mia attività Surfistica. Poi ho cominciato a shapare tavole longoboard. Qualche anno fa ho iniziato a praticare il Sup sulla North Shore (di Oahu n.d.r.) impiegando una Tavola 12' Mickey Munoz ed una pagaia da canoa.
La prima tavola da SUP da me shapata è stata una 12’8’’ in Clark Foam. Ricordo ancora che mi sentivo come se avessi camminato per ore ed ore intorno a quella cosa che a mala pena entrava nella mia shaping room. Ricordo che aveva uno spessore mostruoso e che oltre ad essere pesante in acqua si dimostrò inferiore alla la mia Munoz in termini di manovrabilità. Cos’ ci ho surfato per un pò per poi venderla.  Da quel momento ho cominciato a realizzare tantissimi prototipi alcuni rivelatisi performanti, altri orribili…
Nel febbraio del 2006 ordinai 2 tavole custom 10’6” da Dave Parmenter (oggi C4 Waterman shaper n.d.r.). Pensai che prendendo quelle 2 tavole non avrei più avuto bisogno di realizzare miei progetti. Ma invece non è stato così.
Ho quindi shapato una divertente 9’3” diventando quasi ossessionato dal progettare e realizzare i miei shape tanto da produrne uno a settimana! Di fatto facevo tutto io: progettavo queste tavole, le shapavo, ci surfavo e tornavo nella shaping room pronto per realizzarne un altra. Questo per parecchi mesi, fino a quando registrai l’interesse di molte persone ad acquistare i miei prototipi. Ero davvero sorpreso per questo.
Nell’estate 2006 avevo prodotto così tante tavole che decisi di aprire Paddle Surf Hawaii come un hobby che mi aiutasse a costruire SUP sempre migliori. Di fatto applicai il logo PSH sulle due tavole che mi erano state shapate da Dave. Entrammo così sul mercato con Dave shapava con noi.
Quando cominciai con PSH non avrei mai pensato di arrivare dove siamo oggi. PSH è la prima compagnia a dedicarsi al SUP al 100%.

 

SUPSURFMAG: Cosa offre di peculiare PSH ai Paddler rispetto ai vostri competitor?
 
BLANE: Chiunque può arrivare ad offrire prodotti altrettanto validi a patto di spendere la stessa quantità di tempo che abbiamo trascorso noi sul Design. Siamo differenti perchè ci piace spingere i limiti ogni giorno. La nostra mission è quella di produrre i migliori prodotti sul mercato e sappiamo che siamo in grado di farlo. PSH offre oggi tavole che sono lo stato dell’arte del SUP surfing.
 Siamo in acqua ogni giorno e focalizziamo il 100% del nostro tempo sulle tavole da SUP. I risultati possono essere apprezzati sia dagli eccellenti feedback che riceviamo dai nostri clienti che dai risultati e dalla soddisfazione dei nostri team rider. E parlando di questi ultimi, la lista di rider esperti che usa le nostre tavole è molto lunga. I feedback che riceviamo da questi ragazzi sono quelli che di fatto vanno ad impattare direttamente sugli shape delle tavole che produciamo ma non solo. Produciamo anche ottime tavole per principianti. Ripeto che siamo focalizzati al 100% sul SUP.

 

SUPSURFMAG
: Le foto parlano da sole: vediamo i vostri ragazzi prendere i tubi a Pipe, etc. Puoi accennarci ai canoni progettuali delle tavole PSH? Gli shape provengono dalla scuole di Longboard, Shortboard o altro?

BLANE: Ho cominciato shapando le tavole come fossero dei grandi longboard ma francamente non mi piaceva il modo di surfare cosi lento e pesante. Questo mi portava ad evolvere i miei prototipi praticamente su base quotidiana. Ci sono molte accorgimenti nei miei design non riconducibili non solo a tavole Longboard e Shortboard  ma anche ad altre tavole da SUP. Tutti gli elementi del design Rocker, foil, distribuzione dei volumi, outline devono essere amalgamati insieme per produrre una tavola che sia al tempo stesso performante e stabile per il paddler.
Il più grande errore commesso da altri shaper è che non integrano fra loro in modo sufficiente la Stabilità e le prestazioni in surfata. A volte abbiamo tavole estremamente stabili ma poco loose, altre volte tavole con eccellenti caratteristiche di surfata ma poco stabili, altre volte ancora tavole pessime che non possiedono alcuno di questi due pregi. Una buona tavola da SUP deve essere stabile ed efficiente. Come puo’ essere buona se non riesci a stare in piedi?
 


SUPSURFMAG: Una domanda soggettiva. Tutti ci domandiamo che tavole utilizza uno shaper in genere. Cosa ci puoi dire al riguardo?

BLANE: Ho un quiver piuttosto nutrito. Come ho già detto, mi piace testare di volta in volta nuovi shape. Nelle ultime 2 settimane ho usato una tavola 12' da downwind, una 10' 3” pop out, una 10' glider, una 9’1” Ripper e una 10' Gun. Abbiamo così tanti design differenti con migliaia di file e template di tavole. Conosco ogni sensazione che una tavola è in grado di trasmettere al paddler.
 


SUPSURFMAG
: Se tu volessi scegliere una sola tavola da usare in Inverno, quale sceglieresti? Perchè?
 
BLANE: Questa è un’ottima domanda. Amo così tanti tipi di tavole, ma se dovessi scegliere prenderei una delle Ripper. Peso 175 Lbs  (circa 80 Kg. n.d.r.) e queste tavole si adattano benissimo alle mie caratteristiche fisiche. Sono le più veloci e le uso in qualsiasi tipo di onda. Sono tavole versatili e ogni volta che le impirgp dopo aver preso l’ultima onda non posso fare a meno di pensare “WOW, non ho mai fatto questo prima d’ora!”.
 

SUPSURFMAG: Cosa c’è dietro l’angolo per PSH?

BLANE: Abbiamo molti progetti. Continueremo ovviamente ad essere focalizzati sulla produzione delle migliori tavole sul mercato in modo tale da consentire ai  nostri clienti di migliorare il proprio livello. Ma quello che è un punto di arrivo per noi  è rappresentato dal fatto che finalmente possiamo vendere le tavole su larga scala. Tutti i surh shop del mondo potranno avere l’opportunità di vendere prodotti PSH.
 


SUPSURFMAG: Le persone spesso chiedono ” Cosa è che rende così addictive il SUP?” Cosa risponderesti, ad esempio, ad un surfista che te lo chiedo quando siete in acqua?

BLANE: Per me è la cosa più divertente che abbia mai fatto nella vita. Ho perso circa 40lbs (18 Kg) da quando lo pratico. Mi piace il fatto che su una tavola da SUP il fatto di rimanere costantemente in piedi su di essa e quindi sull’acqua, necessità di una continua attenzione in presenza di onde e di condizioni choppy. Se però si pratica il SUP su acqua piatta l’attenzione lascia il passo alla osservazione degli scenari che ti circondano e che rapiscono letteralmentee. Tutto ciò che si osserva da quella nuova prospettiva è incredibile e quindi si ha necessariameente bisogno di onde per divertirsi. Il solo pagaiare e compiere una virata veloce è estremamente appagante. E poi è lo sport più completo che esiste oggi da un punto di vista del fitness, l’unico che consente di lavorare sinergicamente su tutto il corpo.

 
SUPSURFMAG
: Cosa consigli a chi vuole cominciare?

BLANE: Innanzitutto bisogna saper nuotare bene. Cominciare in acque calme ed aspettare ad imparare le tecniche di SUP surfing. Una volta sviluppata una struttura muscolare adeguata ed appresa la tecnica di pagaiata e le manovre su acqua piatta, sarà il momento di prendere le prime (piccole) onde ma in uno spot che si conosce. In ogni caso, occorre tenere sempre in considerazione la la propria sicurezza e quella degli altri. Quindi consiglio  di pagaiare, pagaiare ed ancora pagaiare in acque piatte e calme. E’ la cosa migliore da fare. Con la pazienza ed il continuare a pagaiarel il resto viene da solo. Riassumendo: non iniziare con il SUP Surfing fino a quando non si sa pagaiare bene. Non comprare una tavola grande a meno che il peso del paddler sia rilevante. Un principiante che cerca di apprende le tecniche di SUP Surfing con una tavola massiccia è l’aspetto più pericoloso di tale sport.  Tutti i Surf Shop che vendono queste enormi tavole per indurre le persone ad imparare il SUP Surfing facendo leva sul fatto che queste sono molto stabili è riprovevole.
 

SUPSURFMAG: Secondo te dove sta dirigendosi il SUP?

BLANE: Compagnie come Paddle Core Fitness stanno insegnando tecniche di fitness sulle SUP board. Anche i top Surfer useranno sempre di più le tavole da SUP nei loro allenamenti. Una tavola da SUP può essere usata in qualsiasi tipo di acque. Laghi, fiumi, canali, stagni ecc.
 

SUPSURFMAG
: Se ci fosse un messaggio che vorresti mandare ai SUP Surfer qui alle isole Hawaii quale sarebbe?

BLANE: Surfate con l'Aloha spirit! Siate consapevoli di quello che state facendo sulla line up.  Sedetevi tra un set e l’altro. Rilassatevi.
 


SUPSURFMAG: Se ci fosse un messaggio che vorresti mandare ai sup surfer qui in giro per il mondo quale sarebbe?
 
BLANE: Come sopra... Non impossessatevi indiscriminatamente di tutte le onde. Surfate con l'Aloha spirit!


SUPSURFMAG: Cosa altro vuoi dirci su PSH?

BLANE: Galen Miura, Austin Yonehiro e Duane Caringer hanno bisgono di essere ricordati per il loro grande lavoro dato all’azienda. Devo ringraziare mia moglie e i miei bambini per le parole di incoraggiamento. Gli agenti per il loro grande lavoro, ma più di tutti i clienti che sono davvero tanti. No clienti, No azienda.
 

SUPSURFMAG
: Ci terrai informati sugli ultimi sviluppi di Paddle Surf Hawaii?

BLANE: Certamente!
 

SUPSURFMAG: Dove si possoo trovare maggiori informazioni, prodotti ed aggiornamenti su PSH?

BLANE: basta visitare www.paddlesurfhawaii.com!

 

 

I prodotti Paddle Surf Hawaii sono distribuiti in Italia da Sportfun S.r.L. e possono essere ordinati online al seguente indirizzo:

http://www.ozoneitalia.com/shop/paddle-surf-hawaii-c-243_270.html

Si ringrazia Stefano Gigli di Sportfun per averci inviato l'intervista.

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti