• Reviews
  • Annunci Usato
  • Meteo
  • Tecnica
  • Forum
  • Carl Vader Blog
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Viaggi
Stampa

21/11/2019

Inserito in Maui Blog

Spot: Kanaha Beach Park
Vento: Trade Winds 18/35 Nodi
Onda: logo/mast high
Tavola: Duotone Whip 5’1
Ala: Duotone Duotone Neo 9

Una nuova consistente North West swell ha raggiunto la North Shore di Maui, le onde nei set più ulti sono double overhead. I Trade Winds erano previsti in aumento solo dalla serata e quindi, una volta giunto a Naish beach, opto per il Duotone Neo 9 m. Gravissimo errore. Quando entro in acqua dopo neanche dieci minuti sono sopra invelato. Non finisce qui. Dopo aver surfato con l’ala in pieno drifting alcune onde il vento cala quasi del tutto e faccio appena in tempo, scadendo oltre The Boneyard ad approdare sottovento a Kite Beach. Poco prima a Pier One avevo evitato lo stallo dell’ala per miracolo riuscendo ad uscire dal potente break solo grazie al mio sangue freddo: mentre l’ala stava per cadere eseguo un down loop perfetto ma quando osservo dietro di me noto che un’onda di oltre tre metri sta per travolgermi a causa della bassa velocità. Riesco ad “agganciarla” un attimo prima che rompa sul break point  sfruttando poi la parete per prendere velocità e togliermi dai pasticci. Ad altri kiters le cose vanno anche peggio poiché le loro ali cadono in acqua anche al largo. Insieme a me raggiungono la costa Alex Aguera e Scott McKenzie con le loro attrezzature da wingsurf. Durante la lunga camminata a piedi per rientrare a Kanaha il vento inizia a soffiare furioso, tanto che faccio una fatica pazzesca a raggiungere l’area di lancio avendo il kite sgonfio e la tavola. Sono cotto! Non posso neanche cambiare ala poiché le chiavi dell’auto le ha Marco che sta uscendo con il windsurf. Insomma. Con l’ala della giusta misura (6 m) sarebbe stata una session bellissima ma con il 9 m si è trasformata in una sorta di calvario, sebbene abbia surfato discretamente le prime onde. Peccato. Tra l’altro non appena torno al parcheggio di Lowers trovo mio fratello entusiasta per la splendida session svolta con il windsurf cosa che avrei potuto fare anche io avendo portato le mie attrezzature ed avendo invece optato per una kite session. Beh la prendo con filosofia se a Pier One mi fosse caduta l’ala nel break point le cose sarebbero andate di gran lunga peggio……garantito al limone!
Aloha and Godspeed

Stampa

20/11/2019

Inserito in Maui Blog

Spot: Kanaha Beach park
Vento: Trade Winds 12/18 Nodi
Onda: 1 m
Tavola: Duotone Whip 5’1
Ala: Duotone Duotone Neo 9

Le condizioni di vento ed onda risultano per un local hawaiiano, crappy nel senso che i Trade Winds soffiano deboli moderati e le onde sono piuttosto basse; personalmente se il mio home spot in Italia offrisse simili condizioni con frequenza sarei davvero felicissimo e quindi come non apprezzare una giornata così? E devo confessare un altro particolare, quando Kanaha è poco affollata, il sole brilla luminoso e l’acqua è limpida, si trasforma in uno spot estremamente rilassante, oserei dire onirico; ti trovi in acqua e mentre l’Aliseo ti accarezza ti guardi intorno, osservi l’Haleaka, Iao Needle e la splendida costa. E tu sei il testimone di tanta bellezza. Nel tardo pomeriggio le piroghe hawaiiane del locale “canoe club” danno un tocco di spirito polinesiano al tratto di mare antistante Lowers con il sole che si nasconde progressivamente dietro la Iao Valley. I love this place!
Aloha and Godspeed