• Viaggi
  • Tecnica
  • Annunci Usato
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Forum
  • Reviews
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

Nuovi sponsor per Kai Lenny: Hurley e Nike

Inserito in Latest

Kai Lenny signs for Hurley and Nike

Kai Lenny annuncia i suoi due nuovi sponsor dai nomi altisonanti: Nike e la sua consociata Hurley!

 

Di seguito una intervista a Kai rilasciata dalla stessa Hurley:

Come ha influito il fatto di essere cresciuto a Maui sulla tua filosofia ed approccio agli sport acquatici?
Kai: essere cresciuto a Maui è uno dei motivi principali che mi hanno permesso di arrivare dove sono adesso. Le condizioni di Maui, con il loro mix di grosse onde e vento forte, sono in grado di offrire momenti perfetti per la pratica di tutti gli sport acquatici! A parte le condizioni, sono stato anche fortemente influenzato dai leggendari waterman che vivono a Maui.

Puoi dirci qualcosa della tua sfida con Oracle di Americas Cup?
Kai: Sfidare Oracle Team USA con attrezzature da Kiteboarding ha rappresentato una delle più incredibili esperienze della mia vita. Misurarsi con una barca che è l’equivalente in mare di un’auto di formula 1 è stato davvero pazzesco, un pò come Davide contro Golia ed una volta di più sono stato spinto a dare il meglio di me!  

Quale disciplina ti senti di privilegiare maggiormente: SUP, windsurfing, Kiteboarding o Surf da onda? Quanto influiscono le condizioni del giorno nella scelta dello sport da praticare?
Kai: Privilegio il surfare le onde. Il Surfing è in effetti la mia attività “core” e tutti gli altri sport marini che pratico ne rappresentano una estensione. Detto questo, amo tutti gli sport acquatici allo stesso modo e tutti hanno da offrire qualcosa di splendidamente peculiare.

Qual’è il tuo programma per il 2014?
Kai: Quest’anno è partito in modo incredibile a Maui! Abbiamo già avuto delle fantastiche mareggiate a Jaws e finalmente posso dire di essere in grado di orientarmi bene in uno spot così impegnativo! A parte i miei mentori ed i miei genitori, devo dire che l’oceano e Peahi in particolare sono stati i più importanti insegnanti della mia vita. Per venire al quesito, penso che questo 2014 sarà il migliore anno della mia vita. Naturalmente intendo difendere i miei titoli mondiali nel SUP Racing e Surfing così come sono determinato a migliorarmi nel big wave Surfing, Surf fra onde piccole, Windsurfing, Kitesurfing. Cosa più importante, intendo migliorarmi come persona.

Quali sono invece i tuoi obiettivi più importanti?
Kai: Al momento posso dire di aver coronato il mio sogno di diventare più volte Campione del Mondo in uno sport ma gli obiettivi più importanti che ho nel futuro sono di ottenere il titolo in altri sport acquatici e di continuare a surfare le grosse onde.

A quale età hai surfato Jaws per la prima volta?
Kai: La prima volta che ho surfato a Jaws avevo 16 anni e lo ho fatto su una Foil Board durante una session spesa insieme a Laird Hamilton e Dave Kalama! Quel momento ha cambiato la mia vita in quanto da mauiano Jaws era una sorta di ossessione per me e da quel giorno era diventato improvvisamente uno dei miei spot preferiti!

A 21 anni sei già un waterman affermato. Cosa continua a stimolare la tua ispirazione?
Kai: Non solo sono costantemente ispirato da tutti gli altri colleghi degli sport che ho il privilegio di praticare ma anche da quelli di altri sport e da persone in grado di fare cose incredibili. In un certo senso direi che tutto quello che mi circonda è fonte di ispirazione per migliorarmi come sportivo e come persona.

Ci puoi descrivere la tua migliore surfata a Jaws?
Kai: Ogni volta che esco a Jaws è per me memorabile e quindi non riesco ad identificare una surfata in particolare. Una cosa è certa, lì ho vissuto e continuo a vivere incredibili momenti, sia in termini di surfate che di wipeout. Le mie ultime due session a Jaws hanno lasciato il segno con una lacerazione ad un piede procuratami dalle pinne della mia SUP board ed un wipeout che mi ha tenuto sott’acqua per circa 40 secondi e quest’ultima esperienza ha contribuito non poco ad incrementare il mio livello di confidenza con lo spot. Ma proprio nel corso delle mie ultimissime session a Jaws sono riuscito a fare dei barrel e la visione di trovarsi in quell’enorme vortice è una cosa da sogno. Di gran lunga una delle esperienze più incredibili che ho mai vissuto.

Quali sono I tuoi eroi?
Kai: I miei eroi sono in primis i miei parenti ma sono onorato di aver avuto Robby Naish, Dave Kalama, Buzzy Kerbox e Laird Hamilton come mentori in quanto loro sono sempre stati delle leggende viventi per me! Ma aldilà dello sport una delle mie eroine è la ragazza pachistana Malala con tutta la sua determinazione e coraggio che sta dimostrando allo scopo di perorare la causa della pace e della verità. Ho anche sempre pensato a Bruce Lee come un supereroe!

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti