• Forum
  • Annunci Usato
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Reviews
  • Tecnica
  • Viaggi
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

Il leash ti salva la vita! Lettera aperta di Warren Currie e Dave Kalama ai produttori di SUP board

Inserito in Latest

frontpage

E' un articolo che ripubblicheremo più volte e non saranno mai troppe. Con l'arrivo della primavera aumenta il numero di praticanti dello Stand Up Paddling, soprattutto a livello di principianti. Ebbene ricordiamo a tutti di indossare SEMPRE il leash! Leggi tutto: Nuova collezione Hibiscus da Railsaver PRO!

In sede di report della quinta edizione della Naish Columbia Gorge Paddle Challenge vi abbiamo parlato di quella che con il passare delle ore si sta rivelando una tragedia, la scomparsa in acqua del SUP racer Andres Pombo durante una Downwind session in preparazione dell’evento agonistico.Mentre purtroppo si affievoliscono le speranze di ritrovare in vita lo sfortunato paddler, l’analisi del video della GoPro montata sulla sua tavola ha consentito alle autorità di far luce sulla dinamica dell’accaduto. Ebbene, sembra che Andres non indossasse un leash e successivamente alla caduta non sia riuscito a raggiungere la tavola a nuoto, spinta com’era dal forte vento. Con una temperatura dell’acqua piuttosto bassa e le forti correnti che caratterizzano quel tratto di fiume, anche per un atleta del calibro di Andres, le probabilità di sopravvivenza sono purtroppo limitate, anche se continuiamo a sperare in quello che a questo punto sarebbe un autentico miracolo.

Il caso di Andres Pombo non è certo isolato ed incidenti simili, spesso con tragiche conseguenze, si sono moltiplicati nel corso degli ultimi anni. Tutti hanno un denominatore comune: nessuno dei paddler in difficoltà indossava un leash. Se il suo impiego nell’ambito del SUP Surfing è al tempo stesso intuitivo ed obbligatorio, ammesso che non si vogliano passare le session a rincorrere la tavola dopo ogni caduta, ciò può non sembrarlo altrettanto nella pratica del SUP cruising/racing ma ovviamente non è così! Se pensiamo che un accessorio di pochissime decine di € può salvarci la vita, perché non indossarlo sempre? Se ci pensiamo il leash è una sorta di cordone ombelicale che ci lega alla tavola e che all’occorrenza può fungere da mezzo di salvamento. In ogni caso esso può consentirci di raggiungere la tavola e guadagnare tempo in situazioni di emergenza come ad esempio nel caso di un infortunio o di un malore. Ovviamente vi sono situazioni in cui il leash può obiettivamente creare esso stesso problemi di sicurezza al paddler, ad esempio nel River SUP fra le rapide, ed in genere nel caso in cui esso possa rimanere impigliato negli scogli ma stiamo parlando di una eccezione alla regola che ci dovrebbe imporre sempre e comunque di indossarlo. Chi scrive, ad esempio, lo ha usato anche come laccio emostatico dopo essere stato ferito seriamente alla gamba destra da una pinna della propria tavola durante un wipeout in una SUP surfing session invernale in solitaria.

Fatta questa premessa, l’incidente di Andres ha spinto l’altro ieri Warren Currie della casa Easy Rider e Dave Kalama di Imagine Surf a pubblicare una lettera aperta, in realtà un vero e proprio appello, nei confronti dei produttori di SUP board. L’obiettivo è ovviamente quello di incoraggiare i praticanti ad indossare un leash, sempre e comunque. Naturalmente ci siamo sentiti di condividere questo importantissimo appello, che riportiamo di seguito:

A tutti gli interessati,

Alla luce del recente tragico evento verificatosi nel Gorge in questo weekend, scriviamo questa lettera aperta ai produttori di tavole SUP. Siamo dell’avviso che tutti noi, in termini di industria del settore nel suo insieme, dobbiamo prendere una ferma posizione sulla necessità di educare ed incoraggiare i paddler sull’uso del leash con tutte le tavole, su qualsiasi specchio d’acqua, ed in tutte le condizioni.
Con la crescita esponenziale di popolarità raggiunta dal SUP, siamo al punto in cui la maggior parte delle tavole vengono vendute senza alcuna raccomandazione concernente la sicurezza. Allo stesso modo con cui le cinture di sicurezza salvano vite sulle auto, il leash fa altrettanto sulle SUP board. Amiamo pagaiare e farlo mentre si indossa un leash non può che incrementare la nostra sicurezza in acqua.

Alcuni modi per incoraggiare i praticanti all’uso del leash in ogni occasione potrebbero essere i seguenti:

- Un adesivo posto sulla poppa della tavola nelle vicinanze della scassa del leash che recita: “Leashes Save Lives” (“Il leash ti può salvare la vita”=.
- Mostrare immagini e video solo ed esclusivamente di paddler che usano un leash. Ciò soprattutto nelle brochure dei prodotti e nelle riviste specializzate.
- Promuovere la condivisione di video destinati al pubblico in cui produttori e distributori incoraggino l’uso del leash.
- Obbligare gli atleti a fare da esempio, indossando quindi sempre un leash.

In definitiva, abbiamo bisogno di educare i nostri clienti su come impiegare in sicurezza i nostri prodotti. Sfortunatamente, come spesso capita, ci vuole una tragedia per creare l’opportunità di un cambiamento in positivo.

Grazie,
Warren Currie
Easy Rider

Dave Kalama
Imagine / Quickblade

Leashes Save Lives Sticker

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti