• Forum
  • Annunci Usato
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Viaggi
  • Tecnica
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Reviews
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

Pagaiando verso il 2010

Inserito in Latest

2010

Con l’avvicinarsi dell’ultimo dell’anno è tempo di fare un bilancio di questo 2009 e di guardare al 2010 con occhio programmatico, se mi è consentito il “politichese”.

Inizierò subito col dire che l’anno che ci stiamo lasciando alle spalle è stato estremamente promettente ai fini della consacrazione definitiva dello Stand Up Paddling nel nostro Paese. La crescente attenzione dei media, l’inserimento di tale disciplina sportiva nel programma di varie manifestazioni incentrate sugli sport acquatici e soprattutto l’incremento del numero dei praticanti hanno fatto sì che il SUP uscisse finalmente da quell’alone di mistero frammisto a diffidenza che qui in Italia lo circondava fino all’anno precedente.

Proprio con riferimento alle principali manifestazioni di Windsurfing, Surfing e Kiteboarding che si sono tenute nel corso del 2009, va detto che la mancanza di vento ed onde che ne ha caratterizzato alcune fra le più significative ha fatto del SUP Racing una delle poche attività, se non l’unica, che nel corso della loro durata è stato possibile svolgere. Mi vengono in mente, a tal proposito, i due eventi del Surf Expo di S. Severa e quello di S. Teodoro. Questo aspetto del SUP non è certo passato inosservato agli organizzatori e possiamo scommettere sul fatto che tale disciplina continuerà ad essere inserita con crescente enfasi nei programmi di tali manifestazioni. Per quanto riguarda invece le gare di SUP che sono state organizzate in questo 2009, come quella di Igea Marina, esse sono state coronate per lo più da successo e rappresentano un punto di partenza importante per l’organizzazione di un futuro circuito nazionale. Dato che il successo di tali manifestazioni non sarebbe stato possibile senza il supporto e l’interessamento diretto dei nostri produttori ed importatori di tavole ed accessori destinati allo Stand Up Paddling, consentitemi di ringraziare a nome di tutti gli appassionati Italiani Giuseppe Caldarulo di Link Distribution (importatore Starboard), Benni Bozano di Tomasoni Topsails (importatore Naish), Mario Vinti di Drops Boards e, last but not least, Leo e Andrea di Jimmy Lewis Italy Distribution.  Una nota di merito anche per tutti gli organizzatori dei suddetti eventi e contest, in particolare Alessandro Marcianò per la Surf Expo di S.Severa, Sergio Cantagalli per la manifestazione di S. Teodoro ed Andrea Bracci per la Long Distance di Igea Marina.

Dopo aver giustamente elogiato chi con passione ed entusiasmo ha contribuito, a livello di eventi, a promuovere il SUP qui in Italia, vorrei fare lo stesso con coloro che a vario titolo hanno collaborato e collaborano con il nostro portale. Due giorni fa abbiamo tagliato il traguardo del mezzo milione di visite nell’anno solare, incrementando il già consistente numero dello scorso anno. La buona notizia è che oltre ai visitatori stranieri sono aumentati anche quelli Italiani con una percentuale di questi ultimi che ormai raggiunge il 63% del totale. Il successo crescente di www.standuppaddling.it, sicuramente uno dei siti SUP dedicated più visitati al mondo, ci incoraggia a proseguire sulla strada intrapresa in partenza e cioè quella di fornire contenuti sempre più interessanti e soprattutto utili a tutti coloro che sono entrati o vogliono entrare in questo fantastico mondo. A tal proposito abbiamo in serbo molte novità, alcune delle quali davvero ghiotte, ma non voglio rovinarvi la sorpresa.

Continueremo naturalmente a produrre “unbiased reviews” di tavole ed accessori con la consueta professionalità ed attenzione, introducendo criteri di valutazione sempre più sofisticati ma al tempo stesso interpretabili con immediatezza dagli appassionati. Parlando di reviews devo però aprire una parentesi: l’evoluzione del SUP fa sì che le prestazioni di una moderna tavola, in particolare orientata al SUP Surfing ed al Racing/Downwind, siano nettamente superiori a quelle delle prime SUP board messe sul mercato solo un paio di anni fa. Vi preghiamo quindi di leggere con spirito critico i nostri primi test, tenendo in dovuta considerazione il fatto che il SUP è uno sport in rapida evoluzione anche e soprattutto per quanto riguarda i materiali. Abbiamo lungamente dibattuto sulla opportunità di adeguare le risultanze dei test nel tempo ma poi abbiamo deciso di lasciare al lettore l'interpretazione dei loro risultati alla luce della importantissima considerazione di cui prima.

Chiusa questa parentesi, vorrei fornirvi qualche anticipazione di natura tecnico-informatica. Nel giro di un paio di mesi migreremo alla versione 2.0 del Portale che quindi cambierà sostanzialmente  a livello di Layout grafico ma non di usabilità che, speriamo, sia anche migliore. Naturalmente manterremo intatte le funzionalità “core” di SUP.it, come il Forum, la Gallery ed il Mercatino dell’Usato. Non solo, il continuo e crescente interesse manifestato dalle migliaia e migliaia di visitatori stranieri ci sta spingendo nella direzione di una sua maggiore internazionalizzazione il che ci porterà a pubblicare gran parte dei contenuti anche in lingua Inglese e ad aprire una sezione ad hoc del Forum. Gli inserzionisti potranno contare sulla pubblicazione di banner più grandi senza che vengano ovviamente sacrificati gli spazi dedicati ai contenuti, maggiori anch’essi nella nuova versione. Superfluo dire che la raccolta pubblicitaria è molto importante ai fini della sopravvivenza stessa del Portale, visto il crescente impegno economico ed in termini di costo-opportunità che esso richiede a ciascun collaboratore.

Ma la novità tecnica forse più ghiotta fa parte di un progetto che partirà probabilmente prima della Stagione Estiva. Si tratta di un modo alternativo ed innovativo, in Italia, di fruizione dei contenuti del Portale. La sua implementazione richiederà un impegno, se vogliamo, anche maggiore da parte di tutti noi ma siamo assolutamente sicuri che il riscontro da parte dei nostri visitatori sarà positivo.

In conclusione, vi invito a diffondere la SUP Culture che è, in definitiva, amore per il Mare ed auguro, a nome di tutto lo staff di SUP.it, un fantastico 2010 a tutti voi ed i vostri cari.

Marco Stefanini

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti