• Viaggi
  • Forum
  • Carl Vader Blog
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Annunci Usato
  • Tecnica
  • Reviews
  • Meteo
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

Tecnica di salvataggio con una tavola da SUP

Inserito in Latest

frontpage

La stagione balneare è ormai iniziata e con essa, purtroppo, aumenta il rischio di gestire situazioni di emergenza che vedono altri praticanti di sport acquatici e bagnanti in difficoltà. Ecco che quindi la nostra tavola da SUP può fungere da mezzo ideale di salvamento, a patto di impiegarla nel modo corretto. In questo articolo, che pubblichiamo per la terza volta, vi spieghiamo come.

Parliamo ovviamente del worst case scenario, vale a dire quello che vede coinvolto un altro praticante o bagnante che perda conoscenza a causa di un impatto o di un malore. In tale evenienza occorre che il soccorso venga prestato rapidamente in quanto lo svenimento comporta quasi automaticamente l’annegamento dopo pochi minuti e non parliamo di casi di arresto cardio- circolatorio in cui il tempo è anche più limitato. Si tratta quindi di una finestra di tempo limitatissima, di pochissimi minuti in cui il soccorritore deve assolutamente agire senza esitazioni e ben sapendo come. A tal proposito, quasi tutte le tavole da SUP possiedono eccellenti doti di galleggiamento (tralasciamo gli shortboard SUP di volume limitato) che ne fanno mezzi ideali per il salvataggio di persone in difficoltà in acqua, a patto però di conoscere alcune tecniche che possano aiutare il soccorritore a gestire rapidamente situazioni che, a costo di ripeterci, possono sfociare nel dramma in pochissimi minuti. Tralasciando le tecniche di rianimazione, argomento che ci ripromettiamo di approfondire in un prossimo articolo, ci riferiamo piuttosto a quello che ai più può apparire un problema semplice da risolvere, ma che invece non lo è: come trasferire una persona priva di conoscenza sulla tavola.

I video in basso, mostrano, con alcune varianti, la tecnica più efficace da adottare in questi casi. Essa è chiamata “Flip Rescue” in quanto comporta il rovesciamento (scuffia) della SUP board. In realtà questa operazione viene ripetuta due volte ma per i dettagli vi rimandiamo ai video stessi. Vi preghiamo di diffondere i video!



e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti