• Annunci Usato
  • Forum
  • Tecnica
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Meteo
  • Reviews
  • Viaggi
  • Carl Vader Blog
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

Terribile wipeout di Andrew Cotton a Nazarè!

Inserito in Latest

Andrew Cotton @ Nazarè

Il big wave surfer britannico Andrew Cotton può essere considerato a tutti gli effetti un local dell’ormai celeberrimo spot portoghese di Nazarè.

 

All’indomani della sua scoperta, che si deve in gran parte al grandissimo Garrett McNamara, molti surfisti, particolarmente quelli hawaiiani, etichettarono l’onda di tale spot come molto accessibile e non pesante come quelle di Pe’ahi, di Mavericks e di Teahupoo ma col passare degli anni e col crescere degli incidenti che hanno visto coinvolti alcuni surfer a Nazarè, anche i più scettici o campanilistici addetti ai lavori si sono dovuti ricredere. Alcuni fra questi incidenti, come quello che ha visto coinvolta Maya Gabeira, non si sono trasformati in tragedia solo per l’eroica dedizione dei loro colleghi dei Tow-In team. Tornando ad Andrew Cotton, il wipeout di cui è stato protagonista la scorsa settimana è semplicemente pazzesco! Dopo essere stato lanciato dal Jet Ski su un’onda enorme, Andrew, non potendo continuare la surfata sulla sezione destra dell’onda stessa ormai closeout, decideva di abbandonare la tavola ma il lip di circa sette metri lo impattava in pieno scagliandolo prima in alto e poi in avanti come un pupazzo per poi colpirlo violentemente. Le operazioni di recupero con il Jet Ski da parte del collega di team di Andrew erano estremamente problematiche, non solo per le condizioni. Infatti, il Jet Ski veniva raggiunto inizialmente da un’onda, e Andrew aveva riportato la frattura di una vertebra il che gli rendeva particolarmente difficile afferrare le sagole dello sled. Ad ogni modo, dopo un paio di tentativi lo sfortunato surfer veniva portato a riva ed immobilizzato in modo opportuno per poi essere trasportato rapidamente in ospedale, dove la prognosi, sia pure nella sua gravità, escludeva comunque danni permanenti di natura motoria. In pratica Andrew, dopo un necessario periodo di convalescenza e riabilitazione, tornerà a fare quello che ama di più, surfare le grandi onde. Superfluo aggiungere che il mega wipeout è già stato selezionato per i WSL Big Wave Award nella categoria, appunto, wipeouts . Come lo scorso anno fu per quello di Nicolò Porcella a Teahupoo, non vediamo proprio come possa non essere premiato!

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti