• Annunci Usato
  • Reviews
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Forum
  • Meteo
  • Carl Vader Blog
  • Viaggi
  • Tecnica
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Music to paddle with

Stampa

Febbraio 2017. Blackfield - Blackfield V

Inserito in SUP Music

frontpage

La nostra proposta musicale del mese è il quinto album pubblicato dalla band Blackfield, intitolato non a caso Blackfield V. Leggi tutto: Nuova collezione Hibiscus da Railsaver PRO!

Il gruppo musicale fu fondato nel 2002 da Steven Wilson, frontman dei Porcupine Tree, e dal cantautore israeliano Aviv Geffen, quest’ultimo fan di lungo corso di Steven stesso. Nel 2004 la nuova band pubblicò il primo album, Blackfield. Oltre ad ottenere un discreto successo commerciale, esso fu accompagnato da un notevole successo in termini di critica tanto che la band già l’anno successivo tornò in sala di registrazione per comporre i brani del secondo album, Blackfield II, pubblicato due anni dopo. Con questo nuovo CD la band guadagnò ulteriore popolarità ma purtroppo i molteplici impegni di Steven Wilson, sia come solista che nei suoi side project, che nei Porcupine Tree, fecerò sì che l’eclettico compositore britannico partecipasse solo in termini di guest e di mixer nei successivo due album dei Blackfield, Welcome to my DNA, pubblicato nel 2011, e Blackfield IV. Addirittura nel 2014 Steven annunciò il suo addio alla band che aveva egli stesso contribuito a fondare e quindi non è senza enorme e positiva sorpresa da parte di fan ed addetti ai lavori che Steven stesso annunciò, circa un anno fa, che sarebbe tornato sui suoi passi collaborando pienamente alla registrazione di un nuovo album dei Blackfield, intitolato Blackfield V, come del resto aveva fatto nei primi due.

Blackfield V

Con il rinnovato contributo musicale di Steven Wilson, l’album, pubblicato recentemente, mostra una band di nuovo in piena forma, magicamente tornata alle splendide sonorità dei primi due CD dei Blackfield. Per chi non conosce la band ma ha seguito fino ad oggi la carriera musicale di Steven Wilson, gli album dei Blackfield possono rappresentare in parte una sorpresa ed in parte una conferma. Da quest’ultimo punto di vista, troviamo nei Blackfield quella stessa connotazione di Rock malinconico che è presente in molte delle composizioni di Steven, in questo caso, però, con un tratto che esula dal Prog Rock e sconfina decisamente nel Pop. Non deve quindi stupire che anche in questo nuovo album i lunghi, complessi e strutturati brani dei Porcupine Tree e di Steven come solista siano assenti per lasciare il posto ad altri più brevi e, in definitiva, molto più accessibili. La migliore definizione che possiamo quindi dare del sound di Blackfield V è quella di “Rock Pop Malinconico”. Ed infatti è una sottile vena malinconica a pervadere l’intero album. Per quanto “Blackfield” sia un album più lungo dei precedenti pubblicati dalla band, possiamo garantirvi che ogni minuto di esso ne vale l’ascolto. I brani a nostro avviso da segnalare in particolare sono “Family Man” (#2), “Life is an Ocean” (#6) e “From 44 to 48” (#13). In definitiva, vi consigliamo caldamente l’ascolto di tale album, magari durante una pagaiata diportistica in solitaria.



Indice dei brani

   1. A Drop in the Ocean
   2. Family Man
   3. How Was Your Ride?
   4. We'll Never Be Apart
   5. Sorrys
   6. Life is an Ocean
   7. Lately
   8. October
   9. The Jackal
 10. Salt Water
 11. Undercover Heart
 12. Lonely Soul
 13. From 44 to 48

Genere: Pop, Alternative Rock, Prog 

 
Il sito della band è
 

Il CD può essere acquistato, in formato mp3, su Amazon.uk al seguente indirizzo:

https://www.amazon.co.uk/Blackfield-V/dp/B01LWCSL4P/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1488184055&sr=8-1&keywords=blackfield+v

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti