• Viaggi
  • Tecnica
  • Meteo
  • Annunci Usato
  • Carl Vader Blog
  • Reviews
  • Forum
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Music to paddle with

Stampa

Music To Paddle With. Steven Wilson - To The Bone

Inserito in SUP Music

frontpage1

La nostra proposta musicale del mese è “To the Bone” quinto album solista dell’eclettico e prolifico musicista inglese Steven Wilson. Leggi tutto: Nuova collezione Hibiscus da Railsaver PRO!

Chi segue la nostra rubrica mensile sa quanto apprezziamo tutto l’output musicale di Steven, sia in termini di compositore/cantante/multi strumentista che di produttore e collaboratore in vari progetti/band. Fondatore e frontman della band Neo-prog “Porcupine Tree”, la carriera musicale di Steven abbraccia ormai un trentennio durante il quale l’artista ha conosciuto un crescente successo, testimoniato anche da vari riconoscimenti musicali come quattro nomination ai Grammy Awards (due con i Porcupinee Tree, una come solista e la quarta con il progetto Storm Corrosion). Anche se i progetti musicali  di Steven sono tipicamente associati al movimento Neo-Prog questo non significa che l’artista abbia disdegnato di esplorare altri musicali. Semmai è vero esattamente il contrario tant’è che alcune canzoni, se non album nella loro interezza, possono essere sicuramente inquadrate/i in generi musicali che vanno dalla musica Psichedelica al Metal. Questa vena eclettica dell’artista iniziò ad essere apparente nel primo album pubblicato come solista nel 2008, Insurgentes, cogliendo la crescente fanbase di sorpresa. Aldilà di qualche scontata critica, questo nuovo approccio più orientato all’esplorazione di diversi orizzonti musicali, fu seguito anche nei successivi solo album, 4 in tutto fra i quali l’ultimo, oggetto di questa breve recensione. Esso è infatti caratterizzato da una vena Pop riscontrabile solo negli album dei Blackfield, side-project di Steven Blackfield con il cantante israeliano Aviv Geffen. L’uscita dell’album, prodotto con Paul Stacey, proprio in questo mese di agosto è stata accompagnata da recensioni entusiastiche e mentre scriviamo è in testa alla UK Chart, prima volta per un album di Steven Wilson, anche considerando i side-project e quelli dei Porcupine Tree.  

Steven Wilson - To The Bone

Oltre al sopracitato Paul Stacey Steven Wilson si è avvalso della collaborazione della cantante israeliana Ninet Tayeb, Craig Blundell, Jeremy Stacey, Mark Feltham e di David Kollar. Proprio in virtù della sua vena vagamente Pop “To the Bone” è probabilmente l’album più accessibile mai prodotto da Steven anche se quel sound tipico dell’autore è comunque presente. Proprio Steven in un’intervista rilasciata alla vigilia della pubblicazione dell’album ha tenuto a precisare che il sound cui si è ispirato è quello dei Talk Talk, Peter Gabriel, Tears for Fears e Kate Bush, cioè del Pop degli anni 80 e questa influenza è percettibile sin dal primo brano la title track “To the Bone” che, insieme a “Pariah” e “Song Of Unborn” rappresenta gli highlights di un album comunque estremamente coeso e consistente, semplicemente imperdibile per gli amanti della buona musica, in particolare per chi ricorda con nostalgia gli anni d’oro del Pop e del Prog. 



Indice dei brani

   1. To The Bone
   2. Nowhere Now
   3. Pariah
   4. The Same Asylum As Before
   5. Refuge
   6. Permanating
   7. Blank Tapes
   8. People Who Eat Darkness
   9. Song Of I
 10. Detonation
 11. Song Of Unborn

Genere: Pop, Prog Rock

 

Il CD può essere acquistato, in formato mp3, su Amazon.uk al seguente indirizzo:

https://www.amazon.co.uk/Bone-Steven-Wilson/dp/B072HR5LTT/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1503846369&sr=8-1&keywords=steven+wilson

Il sito dell'artista è http://stevenwilsonhq.com/sw/

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti