• Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Forum
  • Annunci Usato
  • Reviews
  • Meteo
  • Viaggi
  • Carl Vader Blog
  • Tecnica
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Tecnica

Stampa

Nuotare con la pagaia. Quando e come

Inserito in Tecnica

Swimming with the paddle

Saper nuotare, all’occorrenza, con la pagaia costituisce una risorsa essenziale nel SUP Surfing. English version 

Quando ci domandano come nuotare con la pagaia, rispondiamo sempre: adottando la stessa tecnica con cui si nuota normalmente. Ciò può sembrare intuitivo ma, basandoci sulla nostra esperienza, abbiamo visto davvero troppi paddler cercare di nuotare nei modi più strani (dorso, ad esempio), altri semplicemente liberarsi della pagaia nella impact zone, altri ancora limitandosi ad evitare le onde senza cercare di superarle a nuoto pur trovandosi in posizione vantaggiosa per farlo, per poi essere trascinati all’indietro dai frangenti stessi. Questo breve tutorial è quindi destinato a tutti coloro che ritengono difficile, se non impossibile, nuotare in modo efficiente con una pagaia. Ciò è comunque necessario sia nel caso in cui occorre superare un beach break insidioso per andar fuori, che in quello in cui si è caduti in prossimità della lineup. In quest’ultimo caso, se le onde non ci hanno trascinato troppo distanti dalla lineup stessa è naturalmente più semplice e veloce tentarne il superamento a nuoto piuttosto che cercare di farlo sulla tavola. Non dimentichiamoci che in quest’ultimo caso dobbiamo avvicinarci alla tavola (eventualmente tramite il leash), spesso girandola, e cercare di assumere la posizione di pagaiata il più presto possibile. Ma in tale situazione il tempo ovviamente è limitato e le onde certo non aspettano i nostri comodi, tanto per dirlo eufemisticamente, visto che ci possiamo trovare spazzati via all’indietro dai frangenti in pochissimi secondi.
OK, a questo punto i motivi che ci hanno spinto a scrivere questo articolo vi saranno chiari ma prima di procedere è essenziale sottolineare il fatto che è vostra (nosta) precisa responsabilità mantenersi, nei limiti del possibile, in una posizione  che non sia di intralcio con quella degli altri surfer e paddler sull’onda, anche mentre si nuota. Per questo motivo abbandonare la tavola regolarmente per superare i frangenti a nuoto è una cattiva abitudine, dato che la tavola può facilmente colpire altri surfisti, paddler e bagnanti. Ricapitoliamo in basso le condizioni in cui può rendersi necessario nuotare.

- Nel superamento di potenti shorebreak;
- In condizioni closeout;
- Dopo che si è caduti nella Impact Zone;
- Prima dell’arrivo di un grosso set se ci si trova troppo indietro verso riva per tentare un late takeoff.

Detto della teoria, passiamo finalmente alla pratica. Prima cosa: assicuratevi che la tavola si trovi dietro di voi verso la riva. A questo punto, afferrate in fretta la pagaia come mostrato in figura ed iniziate a nuotare verso la lineup immergendovi prima dell’arrivo di ogni onda.

 Swimming with the paddle

 E’ importantissimo cercare di nuotare anche sott’acqua in quanto l’impatto dell’onda sulla tavola vi trascinerà indietro per mezzo la pressione esercitata dal Leash sulla gamba se non contrastata. Continuate a nuotare fino a quando non avete raggiunto e superato la lineup. Mai, e sottolineiamo mai, cercate di salire sulla tavola prima che avete guuadagnato un buon margine al largo sulla lineup. A questo punto lasciamo parlare il seguente breve video che invitiamo a godervi assieme a ... buona musica!  

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti