• Tecnica
  • Forum
  • Annunci Usato
  • Viaggi
  • Meteo
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Reviews
  • Carl Vader Blog
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Tecnica

Stampa

SUP & Outrigger

Inserito in Tecnica

SUP & Outrigger

Luca Cassolo ci propone un interessantissimo articolo in cui si parla del confronto e della interazione fra SUP ed Outrigger.

Due specialità a confronto

Interazione tra la pratica dell'Outrigger e del SUP.
Dopo tanti anni di pratica di sport d'acqua iniziata nel1982 con la canoa, nelle varie specialità ( discesa, canoa olimpica kayak e canadese), outrigger (canoa polinesiana)e una pratica di 6 anni di triathlon, a maggio 2010, in occasione della gara internazionaledi outrigger dell'isola del Giglio, scopro il SUP. Jim Foti, leggenda vivente nella specialità outrigger plurivincitore della Molokai Hoe in oc6 con il team hawai, aveva portato 2 tavole da sup e me le fece provare. Cercai subito di approfondire la mia conoscenza e le mie capacità partecipando alle gare ed alle manifestazioni
relative all'attività dello "stand up Paddle Surf", continuando altresì a praticare l'attività di
Outrigger.
In qualità di allenatore del team di Torino degli Amici del Fiume ( una delle più forti squadre di outrigger italiane che in questi 7anni di attività ha conseguito ottimi risultatai in campo nazionale ed europeo) ed esperto nel campo dello sport nel quale lavoro da oramai 27 anni, ho tratto alcune
considerazioni relavita alla pratica delle attività Sup e Outrigger.

Caratteristiche specifiche.
Sicuramente la componente equilibrio è diversa, la tavola rispetto all'outrigger richiede maggiore capacità propriocettiva. L'Outrigger avendo il galleggiante laterale "ama", dal lato sinistro non presenta alcun problema di equilibrio, viceversa dal lato destro, dove non vi è nessun appoggio in
acqua, è richiesta una capacità specifica di equilibrio. Questa assimmetria, crea sicuramente uno squilibrio nella gestione della muscolatura atta a
mantenere la postura e l'equilibrio necessario durante il movimento con l'outrigger.
Io consiglio sempre agli atleti di outrigger di svolgere sedute di allenamento con i kayak per ristabilire una simmetria delle capacità di propriacezione da seduti lato dx e lato sx. Con l'introduzione della tavola da Sup, il canoista aquisisce un nuovo mezzo complementare che
permette di migliorare le capacità di equilibrio specifiche per via del maggiore impegno di propriacezione richiesto dalla stazione eretta su una tavola instabile. Inoltre la simmetria del gesto atletico del Sup , simile al gesto dell'outrigger, andrà a ristatbilire quelle carenze, sia dal punto di vista muscolare che di sensibilità e propriacezione dovuto alla parziale assimmetria del gesto della canoa polinesiana.

Le similitudini.
Come già accennato precedentemente, la vera similitudine tra le due specialità è il gesto tecnico della pagaiata.
Se lo analizziamo tracciando una linea immaginaria parallela al terreno, che passi attraverso il bacino poco sopra le creste iliache, e da questa prospettiva facciamo la valutazione escludendo gli arti inferiori in entrambe le specialità, i movimenti diventano speculari, con lievi differenze
biomeccaniche. La differenza sta nella posizione della colonna vertebrale a livello lombare che nell'outrigger è in
cifosi mentre sul Sup mantiene la sua curvatura naturale.

Vantaggi della doppia pratica.
Sicuramente un deciso miglioramento delle capacità di propriacezione specifica, che ne fanno derivare un miglioramento indiretto della prestazione, questo beneficio e più a favore della canoa polinesiana. Quindi per quegli atleti che hanno problematiche di equilibrio in outrigger o hanno poche possibilità di allenarsi in acqua mossa, la pratica del Sup può diventare un mezzo per migliorare queste caratteristiche legate all'equilibrio. Per ciò che rigurda invece il gesto tecnico della pagaiata, analizzando le differenze i benefici sono paritari a carico di entrambe le specialità. Nel Sup la leva e mollto lunga per via del manico della pagaia che deve permettere la pagaiata, in stazione eretta. Il ritmo di pagaiata ha frequenza più lenta di quella dell'outrigger .Quindi nel Sup, la pagaiata la possiamo definire con una minore frequenza e di conseguenza un amento del carico ad ogni colpo, cioè che la forza richiesta sul colpo e maggiore di quella richiesta in outrigger a parità di
frequenza di pagaiata. A qusto punto si può dire che la partica dell'outrigger favorisce il sup in quanto fa migliorare la frequenza e il ritmo della pagiata da cui ne deriva un conseguente impegno cardiovascolare( maggiore e la frequenza ed il ritmo di una sequanza di movimenti, a partià di forza espressa, maggiore sarà l'incremento pulsatorio a livello cardiaco).
Viceversa il Sup nei confronti dell'utrigger produrrà un miglioramento nella forza esperessa per colpo, e un deciso miglioramento delle capacità propriocettive specifice per queste tipologie di sport d'acqua. Il passaggio alle due specialità per un atleta che pratichi l'una o l'altra e di facile approccio, la sensibilità nella pagaiata non comporta ostacoli, lo scoglio maggiore e l'aquisizione dell'equilibrio specifico per i due attrezzi.
Credo che la multi-disciplinarietà permetta ad atleti principianti evoluti e master, una serie di benefici irrinunciabili per chi vuole praticare sport con criterio, piacere e longevità. Ai principianti permette un rapido miglioramento a 360° di tutte le qualità richieste, (un canoista che si limita a conoscere e ad allenarsi ad una sola specialità canoistica sicuramete si lautolimità il proprio gap di miglioramento.
Per gli atleti evoluti, cambiare attrezzo sportivo che però mantenga parte delle specificità sicuramente riduce gli adattamenti e permette di stimolare ulteriomente tutti gli apparati e le varie qualità condizionali per poter raggiungere livelli prestativi sempre maggiori. Per gli atleti master, il variare le specialità specifiche amenta la longevità perche riduce i traumi dovuti al logorio di una pratica di movimenti sempre uguali. A volte cambiare angolo di lavoro o tipologia di pagaiata permette di mantere e migliorare la qualità dell'allenamento ridecendo le infiammazioni dovute a movimenti senpre uguali, eseguiti con grande intensità. Un esempio di polivalenza atletica Outrigger- Sup e Denny Ching il campione californiano di entrambe le specialità.

Altre caratteristiche.
L'outrigger rispetto al SUP da la possibilità grazie alla maggiore velocità esprimibile di poter percorrere percorsi in minor tempo, di contro e molto più complicato il trasporto ed il montaggio della canoa. Un grande vantaggio della doppia attività la si evince in quei luoghi dove il periodo
invernale e molto freddo e la pratica del SUP, diventa più difficotosa specialmente per i principianti che rischiano maggiormente di cadere. L'outrigger permette di bagnarsi meno, di ridurre il rischio di cadute, e di mantenere e migliorare l'allenamento generale senza dover interrompre per il periodo freddo gli allenamenti in acqua.

Conclusioni.
Ciò che posso dire, relativo alle mie esperienze personali sia nel campo lavorativo legato allo sport alla prepazione fisica ed all'allenamentodi squadre gruppi o singoli atleti, e sia quello legato alla mia pratica agonistica, il ricercare nuove sfide e integrare nella pratica delle proprie attività,
specialità nuove che mantengano caratteristiche similari a ciò che ci piace , nel mio caso la canoa. E un modo per indurre un miglioramento, creare nuovi stimoli, e mantenersi longevi nella pratica sportiva.
Questo rispecchia anche quella che è la concezzione del Fitness e del benessere., non esiste la formula magica ho l'esercizio miracoloso, ed anche il famoso "sport completo" che possano dare efficenza e benessere al nostro corpoin maniera completa e univoca. Ma sicuramente esiste un
insieme di metodiche di posiibilità che se vengono adeguatamente sfruttate, alternate, permetteranno ad ogni parte e apparato del nostro organismo di svilupparsi e di mantenersi sano. Questo vale per chiunque anche per chi pratica agonismo a qualsiasi età ed a qualsiasi livello.

Luca Cassolo

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti