• Meteo
  • Viaggi
  • Forum
  • Tecnica
  • Carl Vader Blog
  • Annunci Usato
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Reviews
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Tips & Tricks

Stampa

Guida ai tipi di leash. A cura di Starboard SUP

Inserito in Tips & Tricks

frontpage

Continuiamo a proporvi le guide visuali proposte da Starboard SUP. E’ la volta di quella relativa ai tipi di leash.

Premettiamo che da anni abbiamo aderito ad una campagna mondiale, avviata da Warren Currie e Dave Kalama, volta a sensibilizzare tutti gli appassionati di SUP ad indossare SEMPRE il leash (https://www.standuppaddling.it/articoli/news/3579-altra-vittima,-altro-appello.html). Infatti, nel corso degli ultimi anni si sono moltiplicati annegamenti che hanno visto coinvolti sia amatori che professionisti che, dopo una caduta, non sono riusciti a raggiungere non indossando un leash che può essere visto a tutti gli effetti come un cordone ombelicale che ci lega alla tavola. Come la guida che vi proponiamo in basso mostra, oggi esistono sostanzialmente tre tipi di leash. Il primo riportato nella guida, quello da assicurare al fianco, come un kite leash, è stato introdotto recentemente per i river SUPper. Nei numerosi articoli che abbiamo dedicato all’argomento abbiamo infatti sempre sottolineato che nel river SUP un leash tradizionale può esso stesso risultare un pericolo nel caso in cui rimanga impigliato ad esempio in una roccia e deve poter essere rimosso facilmente. Purtroppo però quando un arto è sottoposto alla forte trazione esercitata da un leash non sempre è possibile riuscire ad aprire la chiusura di velcro. Ecco che allora il leash da indossare sui fianchi dotato di opportuno meccanismo di apertura è raccomandatissimo ai River SUPper. Per quanto riguarda i leash da indossare sul polpaccio e sulla caviglia, è ovvio che il loro impiego ideale è, rispettivamente, mirato al SUP Racing ed al SUP Surfing. Di seguito la guida.

Tips

e-max.it: your social media marketing partner