• Meteo
  • Annunci Usato
  • Viaggi
  • Tecnica
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Forum
  • Carl Vader Blog
  • Reviews
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

Garda Travel Report by Giorgio & Valeria

Inserito in Viaggi

Garda Travel Report

Giorgio Zecca e la sua compagna Valeria ci inviano un interessante Garda Travel Report.

In realtà il Report era stato originariamente pubblicato come messaggio nel forum, ma riteniamo interessante per i visitatori pubblicarlo come articolo vero e proprio. Ora godiamoci il conciso ma eccellente report, non senza aver prima sottolineato che in futuro chi vorrà potrà inviarci il report del proprio SUPari.

Garda Lake

So di parlare ad un popolazione di surfisti ondaroli che mal vedono l’idea di una vacanza che non consenta la ricerca delle onde bensì quella del più piatto cruising, comunque sia, essendo tornati di recente da una bella settimana sul Lago di Garda, voglio comunque condividere l’esperienza fatta nella speranza che i consigli e le review che seguiranno possano tornare utili a chi tra di voi potesse volere, un domani, visitare il nostro bel lago.
Abbiamo alloggiato a Colombare (fraz. di Sirmione) quindi nella parte meridionale del lago, in un resort in cui era presente anche la scuola di windsurf di Claudio Lana, un’autorità in zona ed una persona veramente splendida con cui è stato piacevole condividere la passione per il SUP e lo sport a contatto con la natura, preso come punto di partenza, lo spot consente passeggiate sia in direzione Sirmione che in direzione Desenzano, in un punto dall’acqua particolarmente pulita (in assenza di eccessivi bagnanti) e dalla natura lussureggiante.
Unico inconveniente che si riscontra su tutto il lago è che è obbligatorio l’utilizzo del giubbetto salvagente, haimè, comunque sia, partendo da Colombare, è possibile in breve tempo raggiungere in auto località S.U.P.pisticamente molto interessanti quali la vicinissima Lugana, la suggestiva Peschiera, dove è possibile pagaiare in pieno centro paese e costeggiando le lunghe mura medievali, oppure spingersi un po’ più a nord in località winsurfisticamente e kiteamente più note come Malcesine e Torbole.
A proposito di Kite, da quanto ho capito, è consentito solo fino a Malcesine, poi da lì a salire verso nord (Torbole) è vietato per via dell’eccessiva presenza di windsurf in acqua. A Malcesine ci sono un paio di noleggiatori, aimè noi abbiamo optato per il primo che abbiamo trovato, costo noleggio 18 euro all’ora per un paio di RRD Wassup 11 (tavola leggera e molto piacevole per l’uso su acqua piatta – SKArsissimo effetto row nonostante montasse una pinna da 8,5“) e la famosa pagaia in simil carbon RRD, orribile, scomodissima, pesante quanto quella in alluminio.
Se fossi stato più paziente, un paio di chilometri più avanti, in località Navene, di fronte l’hotel Sole, avrei trovato un noleggiatore, che è quello che consiglio a tutti, fornito di svariati marchi, oltre ad RRD e l’ovvio Bic, anche Tabou e Fanatic, prezzo di noleggio di 10 euro all’ora, ottime pagaie e la possibilità di scegliere tra tavole allround e racing.
Lasciando Navene si giunge in pochi km. al paradiso del windsurf, Torbole ……. Che dire?! …….. Un paese piastrellato di tavole! Un posto in cui si respira SURF, coi bar a tema e gente che arma alberi e boma su qualunque aiuola, centri surf con delle impilate di tavole a perdita d’occhio e noleggi S.U.P. per tutti i gusti e tutte le marche, tante tavole sparpagliate ovunque che viene voglia di portarsi a casa un souvenir! Probabilmente ottimi posti per procurarsi un usato a fine stagione potendo scegliere in un gamma veramente vasta.
Quindi giudizio finale dell’esperienza,  ASSOLUTAMENTE POSITIVO, lo consigliamo a tutti coloro che vogliono cambiare aria per un po’ e se la sentono di rinunciare al mare!


Una nota sulle foto della gallery:

- quelle dove indossiamo i previsti giubbini di salvataggio, la mia con le montagne sullo sfondo e quella con il castello ripreso dal lago, sono state riprese a Malcesine. 
- Le altre in cui stiamo pagaiando nel crepuscolo invece si riferisocno ad una bellissima session avvenuta a Sirmione al tramonto, come anche anche la foto che inquadra il naso della tavola, fatta apposta per mostrare la limpidezza dell'acqua dello spot.
- La foto della poppa tavola con lo sfondo del castello di Sirmione è stata fatta dalla spiaggia del resort, sempre a Sirmione, e l'immagine dell'appartamento riproduce quella che per una settimana è stata la nostra surf house! 
 
Concludo che è possibile raggiungere la spiaggia del resort anche non entrando nella struttura alberghiera, poichè è una spiaggia demaniale raggiungibile dalla zona di Sirmione che si chiama Brema, per cui chi fosse interessato ad un giro al lago in quello spot può direttamente seguire le indicazioni per spiaggia Brema, cercare parcheggio ed usufruire degli squeri che sono presenti in zona per entrare in acqua, la zona è anche disseminata di baretti di vario tipo, e la spiaggia del resort ha due docce, quindi direi che offre tutti i comfort.    

 Giorgio & Valeria
e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti