• Annunci Usato
  • Viaggi
  • Reviews
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Tecnica
  • Forum
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Kiteboarding

Stampa

Watermania: Flyboards Flydoor 4 L Review

Inserito in Kiteboarding

Flyboards Flydoor 4 L

Watermania che passione! Chi pratica più di uno sport acquatico di scivolamento sa quanto sia bello alternare il SUP ed il Surf da onda con quelli a trazione eolica, come il Windsurfing ed il Kiteboarding.

Ecco perchè di tanto in tanto vi proponiamo review di attrezzature di questi ultimi. E' il caso della Flyboard Flydoor 4 L!

  • Introduzione

Da quando il prestigioso brand teutonico Flysurfer ha deciso di produrre in proprio tavole da kite, queste hanno da subito raggiunto sul mercato una invidiabile posizione dimostrandosi ampiamente all’altezza dei migliori prodotti disponibili. Non solo, Flysurfer, con le sue apprezzatissime ali a cassoni (foil kite) è da sempre stata sinonimo di ricerca, sviluppo ed innovazione. Tale aspetto caratterizza fortemente anche l’evoluzione della tavola oggetto del presente review: la Flyboards Flydoor 4 L. Sin dalla sua prima apparizione, alcuni anni fa, la Flydoor si è subito proposta come un twin tip capace di riscrivere le regole dello shaping delle light wind board. L’outline asimmetrico, il monoconcavo di carena, la disposizione delle pinne ed il particolare flex la rendevano davvero un prodotto unico ed innovativo. Questo progetto è stato affinato ma una ulteriore decisa evoluzione è derivata da due fattori: la progettazione della Flyrace e lo spostamento della produzione dall’Asia all’Europa. La Flyrace è stato il primo twin tip dotato di derivetta centrale a baionetta. In virtù di ciò questa tavola ha ridefinito le potenzialità delle tavole bidirezionali destinate ad un uso nel vento leggero, dimostrandosi anche competitiva in regata. Ebbene alla Flysurfer hanno pensato di aggiungere alle Flydoor L ed XL una quinta pinna centrale che ne incrementasse le già eccellenti doti di bolina. Inoltre, attraverso la localizzazione in Europa della produzione queste tavole risultano meglio costruite e più leggere di quelle provenienti dall’Asia. Ecco, questi due elementi hanno consentito ad un prodotto già eccellente di migliorare ulteriormente. Ma analizziamo meglio la tavola. La lunghezza è di 160 cm. e la larghezza, non particolarmente elevata, di 44.Le finiture sono eccellenti e le serigrafie risultano a prova di graffio poichè sono stampate e protette dallo strato trasparente superiore. L’outline e la disposizione delle quattro pinne in G10 da 5 cm. sono asimmetrici con il bordo sopravento più lungo di quello opposto e dotato di una quinta pinna da 8 cm. posta a metà di esso. La carena è monoconcava e ciò promette ottime prestazioni di assorbimento del chop. La linea di carena risulta piuttosto dritta e filante mentre i bordi risultano poco spessi. Il flex delle tips è impressionante ed  anch’esso promette un eccellente confort di navigazione. Il complesso pads/straps è quello cui Flysurfer ci ha abituato, semplice, comodo ed agevole da montare. Veniamo ora alla prova in acqua..

Flyboards Flydoor 4 L

Flyboards Flydoor 4 L

Flyboards Flydoor 4 L

 

  • Performance
 
PLANATA - Anche con ali non particolarmente potenti la Flydoor esprime un elevatissimo potenziale di planata. Il superamento dei buchi di vento è semplice in virtù di una grande scorrevolezza ed assorbimento del chop. Può facilmente essere portata piatta od inclinata di bordo.

BOLINA
- Grazie alla quinta pinna centrale posta sul bordo sopravento la tavola esprime un elevatissimo potenziale di bolina. Difficilmente troverete tavole di queste dimensioni altrettanto boliniere.

GRAN LASCO - Pur essendo un twin tip, esprime un buon potenziale anche in questa andatura. L’ingavonamento è difficile anche sul chop più accentuato.

VELOCITA' - Una dote della tavola. In ogni andatura risulta molto veloce.

COMFORT DI NAVIGAZIONE - Elevatissimo. Il monoconcavo di carena ed il flex delle tips rende la navigazione estremamente confortevole anche nel chop più insidioso. Da notare che il fenomeno degli spruzzi di acqua negli occhi è ridotto davvero al minimo.
 
MANOVRABILITA' - Davvero è una tavola lunga 160 cm.? In acqua non sembra. La manovrabilità anche in switch stance è elevatissima. Nel carving e nel cambio di bordo si comporta benissimo tanto che si può anche prendere qualche confidenza in surfata con piccole onde.
 
SALTI - Saltare con la Flydoor L è un piacere ed anche gli atterraggi risultano sempre semplici. L’elevata velocità rende gli stacchi, anche con poco vento, davvero incisivi.
 

  • Conclusioni e Verdetto

Una dei migliori twin tip da vento leggero esistenti in commercio. Le prestazioni con poca aria non sono sacrificate sull’altare di uno shape poco adatto a salti e manovre, questo è il valore aggiunto della Flydoor L. Con essa un rider di peso medio dotato di un’ala adatta può iniziare a divertirsi a partire da 9 nodi. Si tratta di una tavola che quasi invita ad apprendere nuovi tricks nel vento leggero e che può essere usata con successo anche in condizioni di chop estremo. La quinta pinna centrale svolge egregiamente il proprio compito accrescendo notevolmente le prestazioni di risalita e tenuta del bordo sopravento prima di un salto. Una volta provata è difficile, se non impossibile, farne a meno. La qualità costruttiva e le prestazioni complessive la rendono un prodotto altamente raccomandabile.

 qualità costruttiva - bolina - comfort in andatura - velocità - manovrabilità
 -
e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti