• Meteo
  • Tecnica
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Forum
  • Carl Vader Blog
  • Reviews
  • Annunci Usato
  • Viaggi
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Kiteboarding

Stampa

Watermania - Flydoor 5 L review

Inserito in Kiteboarding

Flysufer Flydoor 5 L Review

Nuovo review nella sezione Watermania Kiteboarding è la volta della tavola Flysurfer Flydoor 5 L.

  • Introduzione

Se si parla di twin tip da vento leggero i due brand più noti tra gli appassionati sono di certo la Flysurfer e la Spleene; non è il caso che quest’ultima, anni fa, produceva  tavole per la Flysurfer con la quale progettò la prima mitica Door. Oggi presentiamo il review dell’ultima versione della FlyDoor, la 5 nella misura L (160X44). Siamo dunque arrivati alla quinta versione di questa tavola il cui shape e la costruzione sono andati via via affinandosi nel corso degli anni.

Flysurfer Flydoor 5 L

 
  • Caratteristiche
Lo shape non differisce molto dalla precedente versione di cui abbiamo pubblicato in passato il review. Le misure 160X44 sono le stesse ma lo spessore pare aumentato, seppur in modo poco percettibile. La grafica è stata totalmente rinnovata con decorazioni vagamente naif, bianconere, trasferite anche alle pinnette. Il complesso  straps pads (Space e Galaxy) è stato anch’esso totalmente rinnovato ed oltre che assicurare una migliore ammortizzazione sul chop e negli atterraggi più duri, risulta molto ergonomico, facile da regolare ed adatto a taglie che vanno dal 39 al 44.  Le pinnette sono cinque, quelle classiche, due a prua e due a poppa da 5 cm. presentano un attacco rapido “click n’ride” che non richiede attrezzi per il montaggio e già noto ai possessori di tavole Nobile. Quella centrale da 8 cm., posta sul bordo sopravento e studiata per incrementare le prestazioni di bolina con vento leggero, è invece dotata di classico attacco a doppia vite. Questa pinna agevola la conduzione piatta della tavola. Tutti gli accessori possono essere montati e smontati molto rapidamente.  Il peso della Flydoor accessoriata è di 4.9 Kg., 3 Etti in più della precedente versione. Questo confermerebbe anche la nostra percezione di uno spessore leggermente maggiore. I bordi inferiori sono stati tagliati con angoli di 45° (tucked under edge) per minimizzare il fenomeno dello spray negli occhi e, in sinergia con le  estremità flessibili (flex tip chop control), aumentare il confort di andatura. La tecnologia adottata è wood/foam core con distribuzione asimmetrica, sul bordo sopravento del legno, per assicurare la necessaria robustezza ma anche le necessarie doti di flessibilità. L’outline rimane asimmetrico per facilitare l’andatura in switch. La finitura antigraffio ed anti UV dona un ulteriore tocco di classe ad un prodotto realizzato con la massima cura e molto bello esteticamente.
  • Performance

Nei test in acqua la nuova Flydoor ha ovviamente denotato un carattere simile alla precedente versione ma con alcune peculiarità dovute ai miglioramenti illustrati sopra. Innanzi tutto la tavola pare più adatta a condizioni di vento molto debole e sopravvive meglio nei buchi di vento mantenendo una maggiore inerzia. Il nuovo complesso straps/pads risulta decisamente migliore del precedente ed in sinergia con il flex dei tips ed il disegno dei bordi e della carena, assicura un eccellente confort nel chop. Già nell’intorno dei 13 nodi la Flydoor consente di sciorinare air tricks di una certa consistenza ma un rider di peso medio con un ala light wind può iniziare a divertirsi a partire da 8 nodi. Nonostante le dimensioni la tavola risulta molto maneggevole e ben bilanciata nei salti. Al pari della Door 4 la nuova versione può essere portata piatta e questo aiuta soprattutto nelle brezze più deboli poichè si può contare su una maggiore portanza di opera viva evitando, nel contempo di dissipare trazione nell’edging. Molto utile in questo caso adottare la race stance che potete osservare in alcune immagini e che sostanzialmente consiste nel disporre il corpo ad arco.

PLANATA: Anche con ali non particolarmente potenti la Flydoor esprime un elevatissimo potenziale di planata. Il superamento dei buchi di vento è semplice in virtù di una grande scorrevolezza ed assorbimento del chop. Può facilmente essere portata piatta od inclinata di bordo.

BOLINA: Grazie alla quinta pinna centrale posta sul bordo sopravento la tavola esprime un elevatissimo potenziale di bolina. Difficilmente troverete tavole di queste dimensioni altrettanto boliniere.

VELOCITA’: Una dote della tavola. In ogni andatura risulta molto veloce.

COMFORT DI NAVIGAZIONE: Elevatissimo. Il complesso straps/pads, Il monoconcavo di carena, i bordi TUE ed il flex delle tips rendono la navigazione estremamente confortevole anche nel chop più insidioso. Da notare che il fenomeno degli spruzzi di acqua negli occhi è ridotto davvero al minimo.

MANOVRABILITA’: Davvero è una tavola lunga 160 cm.? In acqua non sembra. La manovrabilità anche in switch stance è elevatissima. Nel carving e nel cambio di bordo si comporta benissimo tanto che si può anche prendere qualche confidenza in surfata con piccole onde.

SALTI: Saltare con la Flydoor L è un piacere ed anche gli atterraggi risultano sempre semplici. L’elevata velocità rende gli stacchi, anche con poco vento, davvero incisivi.

  • Suggerimenti

L’andatura in switch stance può essere migliorata lasciando le straps un pò larghe allo scopo di facilitare la torsione del collo del piede. Peraltro adottando questa configurazione sarà più semplice effettuare one foot e board off. Data la destinazione d’uso della Flyddor che la vede eccellere nel vento leggero, consigliamo di montare pads e straps usando la regolazione centrale ed adttare quindi una stance media.

  • In sintesi
 Tavola light wind molto planante e boliniera, nonostante le dimensioni risulta piuttosto manovrabile e ben bilanciata nei salti, molto confortevole nel chop, le pinne possono essere montate e smontate rapidamente e senza attrezzi.
  Pinne un pò delicate rispetto a quelle in G 10 della versione precedente.
 
flysurferlogo.png
 
e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti