• Meteo
  • Carl Vader Blog
  • Forum
  • Viaggi
  • Annunci Usato
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Tecnica
  • Reviews
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Kiteboarding

Stampa

Watermania - Flysurfer Speed 5 Review

Inserito in Kiteboarding

frontpage

Continuiamo a proporvi articoli e review relativi a sport complementari dello Stand Up Paddling che costituiscono altre sfaccettature di quel lifestyle che risponde al nome di Watermania. E' la volta della prima ala destinata alle prove di Kite Racing del produttore tedesco Flysurfer: il Sonic-FR.

 

Introduzione

  • INTRODUZIONE

Con il nuovo Speed 5 la Flysurfer, prestigioso brand teutonico di attrezzature da kite, introduce una nuova ala foil capace di soddisfare anche i rider più esperti. Siamo alla quinta versione dello Speed che, nel corso degli anni, ha subito continue migliorie sia dal punto di vista progettuale che realizzativo. L’introduzione sul mercato di foil kite destinati ad un uso race ha inevitabilmente “contaminato” la progettazione di ali destinate ad un uso  freeride ed airstyle, la stessa cosa era avvenuta nel caso delle ali pump SLE (Supported Leading Edge). In tal modo nel passaggio dallo Speed 4 Lotus allo Speed 5, una delle modifiche più significative è stato l’incremento dell’AR (Aspect Ratio), fino a raggiungere un fattore 6.15, che ha determinato un discreto allungamento del profilo. Un kite ad alto AR possiede doti di bolina, lift ed hang time superiori, rispetto ad un kite ad AR basso/moderato. Lo shape è stato inoltre irrigidito e questo migliora non poco la penetrazione aerodinamica. Sono presenti delle aperture poste alle tips per il drenaggio automatico di acqua e sabbia. L’ala è realizzata nel nuovo tessuto DLX+ che presenta doti di maggior robustezza rispetto al precedente apprezzatissimo tessuto DLX. Le celle sono 41 e la profondità del profilo aumenta al crescere delle misure che sono sei: 6, 9, 12, 15, 18, 21. Tra queste abbiamo testato gli Speed 12, 15 e 18.  Le ali sono realizzate con una cura del dettaglio tipicamente teutonica. Le briglie, in Liros Dyneema ripropongono il Mixer Test, ovvero il sistema di regolazione manuale che, dopo alcune ore di volo, tende a compensarne l’inevitabile modifica della lunghezza. In dotazione, oltre che al manuale, al kit di riparazione e alla sandbag (per bloccare l’ala depowerizzata in spiaggia) è fornito un set di Spare Parts Line di ricambio. La sacca è quella cui la Flysurfer ci ha abituato da anni, molto pratica e funzionale. L’ala viene fornita senza barra che quindi deve essere acquistata a parte. Ricordiamo che le misure dal 6 al 15 richiedono una barra di 50 cm., mentre la 18 e la 21 richiedono la barra da 60 cm.. Da poco è stata introdotta la nuova barra Infinity V3 Airstyle CC bar, dotata, a differenza della V3 Airstyle PP bar, del Clam Cleat. Sconsigliamo l’acquisto della Infinity V3 Race Bar Pro anche a causa del minore carico di rottura delle linee, destinate ad un uso quasi esclusivamente racing. L’eccellente servizio after market della Flysurfer offre un anno di riparazione gratis per eventi non direttamente riconducibili a difetti di fabbricazione.Speed 5

bar

Prestazioni

 

  • PRESTAZIONI

Con il nuovo Speed 5 la Flysurfer, prestigioso brand teutonico di attrezzature da kite, introduce una nuova ala foil capace di soddisfare anche i rider più esperti. Siamo alla quinta versione dello Speed che, nel corso degli anni, ha subito continue migliorie sia dal punto di vista progettuale che realizzativo. L’introduzione sul mercato di foil kite destinati ad un uso race ha inevitabilmente "contaminato" la progettazione di ali destinate ad un uso  freeride ed airstyle, la stessa cosa era avvenuta nel caso delle ali pump SLE (Supported Leading Edge). In tal modo nel passaggio dallo Speed 4 Lotus allo Speed 5, una delle modifiche più significative è stato l’incremento dell’AR (Aspect Ratio), fino a raggiungere un fattore 6.15, che ha determinato un discreto allungamento del profilo. Un kite ad alto AR possiede doti di bolina, lift ed hang time superiori, rispetto ad un kite ad AR basso/moderato. Lo shape è stato inoltre irrigidito e questo migliora non poco la penetrazione aerodinamica. Sono presenti delle aperture poste alle tips per il drenaggio automatico di acqua e sabbia. L’ala è realizzata nel nuovo tessuto DLX+ che presenta doti di maggior robustezza rispetto al precedente apprezzatissimo tessuto DLX. Le celle sono 41 e la profondità del profilo aumenta al crescere delle misure che sono sei: 6, 9, 12, 15, 18, 21. Tra queste abbiamo testato gli Speed 12, 15 e 18.  Le ali sono realizzate con una cura del dettaglio tipicamente teutonica. Le briglie, in Liros Dyneema ripropongono il Mixer Test, ovvero il sistema di regolazione manuale che, dopo alcune ore di volo, tende a compensarne l’inevitabile modifica della lunghezza. In dotazione, oltre che al manuale, al kit di riparazione e alla sandbag (per bloccare l’ala depowerizzata in spiaggia) è fornito un set di Spare Parts Line di ricambio. La sacca è quella cui la Flysurfer ci ha abituato da anni, molto pratica e funzionale. L’ala viene fornita senza barra che quindi deve essere acquistata a parte. Ricordiamo che le misure dal 6 al 15 richiedono una barra di 50 cm., mentre la 18 e la 21 richiedono la barra da 60 cm.. Da poco è stata introdotta la nuova barra Infinity V3 Airstyle CC bar, dotata, a differenza della V3 Airstyle PP bar, del Clam Cleat. Sconsigliamo l’acquisto della Infinity V3 Race Bar Pro anche a causa del minore carico di rottura delle linee, destinate ad un uso quasi esclusivamente racing. L’eccellente servizio after market della Flysurfer offre un anno di riparazione gratis per eventi non direttamente riconducibili a difetti di fabbricazione. 

Elementi dei test:
- peso: riders 64 / 80 Kg.;
- tavole: Radical 5 138, 127, Door 5 L, Hydrofoil ASV XR-F carbon con piantone TKF Manta;
- venti: variabili tra i 6 ed i 27 nodi;
- 0.7/2  m. onda.

LOW END: ottimo.

RANGE SUPERIORE/STABILITA’: ala stabilissima sia nel vento ultraleggero che moderato/forte, il triple depower system risulta molto efficace.

BOLINA: eccellente, si stringono in velocità angoli di tutto rispetto.

GRAN LASCO: ottima e decisamente migliorata rispetto allo Speed 4 Lotus.

HANG TIME: ottimo.

POP: ottimo.

LIFT: eccellente.

REATTIVITA’: l’ala è piuttosto veloce.

RILANCIO: efficacissimo anche con poco vento.

SICUREZZA: agisce su una delle due front line. Il quick release è molto funzionale.

SUGGERIMENTI DI TRIM: Dopo una diecina di ore di volo è consigliabile verificare la lunghezza delle linee (front e back pari) ed il mixer test.

Conclusioni

  • CONCLUSIONI

Il nuovo Flysurfer Speed 5 dlx+ è il risultato di anni sviluppo di foil kite per uso marino, nei quali il brand teutonico ha introdotto continue migliorie realizzative e progettuali; la qualità produttiva, le eccellenti prestazioni complessive unite ad una grande facilità di uso, lo rendono un prodotto raccomandabile senza alcuna riserva ed adatto anche a praticanti non esperti.

plus Low end, maneggevolezza, bolina, gran lasco, lift, hang time, qualità costruttiva, eccellente servizio after market.

minus  Prezzo elevato comunque ampiamente ripagato dalle prestazioni e qualità complessiva del prodotto e del servizio after market.

Higlhy recommended

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.flysurfer.com

Flysurfer Logo

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti