• Reviews
  • Annunci Usato
  • Viaggi
  • Carl Vader Blog
  • Tecnica
  • Meteo
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Forum
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!

Kiteboarding

Stampa

Watermania. Naish Slash 2018 kite review

Inserito in Kiteboarding

frontpage

Continuiamo a proporvi articoli e review relativi a sport complementari dello Stand Up Paddling che costituiscono altre sfaccettature di quel lifestyle che risponde al nome di Watermania. E' la volta dell'ala Naish Slash, kite espressamente dedicato al wave riding del brand hawaiiano.

 

Introduzione

  • INTRODUZIONE

Lo scorso anno il prestigioso brand hawaiiano introduceva sul mercato il suo primo kite espressamente dedicato al wave riding lo Slash realizzato con l’innovativo tessuto Quad Tex prodotto in esclusiva per la Naish dalla nipponica Teijin. Lo Slash 2018 è ora disponibile anche nelle misure 11 e 12. Pur mantenendo alcune caratteristiche di design del Pivot, lo Slash ha un AR (Aspect Ratio) più basso e di tips più larghe che conferiscono all’ala uno shape più compatto. Questa caratteristica assicura, inoltre, una maggiore capacità di drifting quando, anche con le linee lasche si effettua il bottom turn. Il sistema di gonfiaggio è one pump con l’ormai collaudato Octopus System senza pipette esterne. Le ministrut sono tre. Le regolazioni della pressione di barra si trovano in corrispondenza delle tips. Le altre regolazioni (lunghezza back lines) sono state poste all’interno della nuova barra alle quali si accede tramite un funzionale sistema flip/flop. Anche la larghezza dell’attacco delle back lines  può essere modificata agendo su tale sistema. Le barre, Torque ATB (Clamcleat sopra) e Torque BTB (Clamcleat sotto), sono rimaste immutate per quest’anno. Lo swivel per l’untwist delle front lines risulta decisamente pratico e funzionale. Per i nostri test abbiamo scelto la barra ATB, ovvero quella con il Clamcleat del chicken loop posto al di sopra della barra. Per quanto concerne la sacca non è ancora a livello della migliore concorrenza, piuttosto spartana manca una tasca dotata di chiusura nella quale riporre eventuali oggetti e risulta sempre sottodimensionata soprattutto se si piega l’ala in fretta. Tra i pochi lati positivi annoveriamo la sua leggerezza e la presenza di fettuccie laterali regolabili che la trasformano quasi in una compression bag, elementi questi utilissimi quando si devono riporre i kite nelle borse. In generale la cura costruttiva e realizzativa dell’insieme ala/barra è eccellente e pone lo Slash tra le ali migliori in commercio. Nel 2018 l’ala ha subito piccole modifiche per adattarla ad un uso all round ma, occorre ricordare che se si cerca un’ala freeride che possa essere usata anche nelle onde consigliamo il nuovo Pivot, il cui review è stato pubblicato su questo sito…….. Visivamente, la modifica più evidente è l’ingrandimento dei rinforzi della trailing edge, denominati shark teeth, dente di squalo, attraverso si tende a Passiamo ora alle risultanze dei numerosi test ai quali abbiamo sottoposto lo Slash.Naish Slash 2018

Naish bar

Prestazioni

  • PRESTAZIONI

Eccoci finalmente alle risultanze emerse dalle numerose session in cui abbiamo usato lo Slash 7 nelle acque di Maui. L’ala ha denotato da subito caratteristiche di volo molto intuitive; il tiro è apparso più che adeguato seppur un pochino inferiore a quello dei Naish Pivot di pari misura; a differenza di quest’ultimo con la barra in battuta bassa lo Slash non accenna minimamente allo stallo (back stalling). Lo Slash non è un’ala nata per i salti, ciò nondimeno il lift e l’hang time sono più accettabili, soprattutto in questa nuova versione e sicuramente migliori di altri wave kite testati di recente. Dove quest’ala eccelle è nelle prestazioni in surfata, sia che si parcheggi l’ala in pieno drifting con onda formata, sia che la si muova nella transizione bottom turn/up turn con onda medio piccola. L’ala drifta in un modo splendido anche con le linee lasche, tanto che ci si può concentrare sulla surfata, disinterassondosi completamente ad essa. Il feeling di barra è molto diretto, sarà anche merito del nuovo tessuto Quad Tex che conferisce all’ala una forma più rigida ma sempre in grado di scaricare efficacemente le raffiche anche più violente senza subire alcuna deformazione. Agendo sul depower la potenza può essere ridotta istantaneamente quasi del tutto favorendo la surfata strapless. Come detto il low end è ottimo, l’upper end di assoluto riferimento. Il rilancio è immediato e non pone alcun problema anche con venti poco sostenuti. Nelle transizioni lo Slash si comporta egregiamente, solo nelle virate condotte con vento debole  occorre essere decisi per cercare maggiore appoggio nell’ala. In generale lo Slash ci ha soddisfatti moltissimo e non ha evidenziato alcun difetto adattandosi perfettamente all’uso di un surfino strapless o con le straps. Lo Slash 2018, in virtù della trailing edge ancora più rinforzata dalla accentuazione degli rinforzi shark teeth, risulta ancora meno incline al flapping. Vediamo maggiormente nel dettaglio le sue caratteristiche.

Elementi dei test:
- peso riders 64 / 80 Kg.;
- tavole Naish Skater 5’2'', Kazuma Milkman Pro 5’8;
- venti variabili tra i 9 ed i 38 nodi;
- 0.7/6  m. onda.

LOW END: ottimo;

RANGE SUPERIORE/STABILITA’: eccellente, lo Slash regge forte soprainvelatura;

BOLINA: buona;

HANG TIME: buono;

POP: ottimo;

LIFT: buono;

REATTIVITA’: ala estremamente reattiva anche quando depotenziata. La velocità in finestra è ottimizzata ai fini del controllo “chirurgico” in surfata.

RILANCIO: efficacissimo anche con poco vento;

SICUREZZA: agisce su una delle due front line. Il quick release è molto funzionale;

SURFATA: una delle migliori ali wave sul mercato sia in termini di drifting che di controllo;

SUGGERIMENTI DI TRIM: si possono tranquillamente lasciare inalterati i settings di serie, lo Slash ci è parso “plug and play”.

Conclusioni

  • CONCLUSIONI

Ulteriormente migliorato nel 2018 il Naish Slash ha denotato eccellenti caratteristiche complessive, sia in termini costruttivi che di performances. In surfata l’ala esprime tutto il suo enorme potenziale lasciando il rider libero di concentrarsi sul turn anche con le linee lasche ed in pieno drifting, lo Slash non accenna minimamente al back stalling e si adatta perfettamente alla surfata strapless. Anche usando le straps l’ala ci ha pienamente soddisfatti. Ci sentiamo quindi di consigliarlo senza alcuna riserva.

plus Eccelle in surfata, drifting infinito senza alcun accenno al back stalling, ampio range di utilizzo con un upper end di riferimento, molto intuitivo da portare, non necessita particolari attenzioni nel trim, barra dal design pulito e funzionale con uno swivel particolarmente efficace nel funzionamento.
 

minus  Sacca un pò piccola e priva di tasche esterne. Il ripristino della sicurezza della barra, dopo aver usato il quick release, è un pochino macchinoso a causa del diametro stretto dove scorre la linea di sicurezza.

Higlhy recommended

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.naishkites.com

 

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti