• Viaggi
  • Annunci Usato
  • Meteo
  • Forum
  • Carl Vader Blog
  • Tecnica
  • Reviews
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

GoPro Hero 3 HD Black Edition Review. Terza parte

Inserito in Reviews

GoPro Hero 3 Review pIII

Eccoci giunti finalmente all’ultima parte del lungo, ma speriamo interessante, review della GoPro Hero 3 HD Black Edition.  English version

Riassunto delle puntate precedenti: nella prima parte abbiamo dato uno sguardo alle caratteristiche di questa action cam, nella seconda ci siamo occupati delle modalità video di maggiore rilievo per un uso destinato agli sport acquatici di scivolamento. In questa terza ed ultima parte prenderemo in considerazione le modalità fotografiche, le performance nel bilanciamento del bianco e nell’esposizione, la distorsione della lente, le capacità audio, il fogging, la durata della batteria e le eventuali problematiche connesse all’impiego sul campo della BE. Quindi, mettetevi comodi e godetevi questa terza puntata!


La GoPro Hero 3 HD Black Edition in modalità fotografica

In modalità fotografica la BE supporta tre risoluzioni: 12, 7 e 5 Megapixel. Come abbiamo visto, una delle caratteristiche salienti di tale Action Cam è quella di poter scattare raffiche da 30 frame al secondo. Si noti tuttavia che tale (incredibile) frame rate non può essere utilizzato in modalità di scatto continua che invece consente di scattare al massimo 10 foto al secondo, indipendentemente dalla risoluzione. Ulteriori frame rate supportati in modalità fotografica sono: 3 e 5 fps. Alla massima risoluzione di 12 MP la GoPro produce foto con aspect ratio di 4/3. Le loro dimensioni sono di 4000x3000 px con risoluzione orizzontale e verticale di 72 dpi e profondità colore di truecolor di 24 bit (16,7 milioni di colori). Per apprezzare appieno la notevole qualità fotografica della BE vi invitiamo a Clickare sulla foto in basso per visualizzare/scaricare l’immagine originale (attenzione ai tempi di download, dato che l’immagine è di circa 4,5 MB).

Click for the original Pic


Altre due interessanti opzioni comprendono la modalità Time-Lapse e qulla Foto + Video. In Time-Lapse mode la GoPro può effettuare scatti ad intervalli regolari che vanno da 0.5 a 60 secondi. Nel dettaglio: 0.5, 1, 2, 5, 10, 30, 60 sec.. La modalità Foto + Video consente ovviamente di poter scattare foto durante la ripresa di filmati ma non tutte le combinazioni di risoluzioni video e fotografiche sono consentite in questa modalità mista. Di seguito le combinazioni supportate:

- 1440p 24 fps -> 12 Mp risoluzione foto
- 1080p 30 fps ->  8 Mp
-  720p 60 fps ->   8 Mp

Gli scatti catturati dalla GoPro in modalità fotografica sono caratterizzati da una notevole nitidezza per questo genere di dispositivi. Inoltre l’esposizione automatica riesce a gestire egregiamente condizioni diversissime di luce con le note di cui parleremo nel paragrafo “Bilanciamento del bianco ed esposizione”. Ciò detto, ricordiamo che i frames estrapolati da un flusso video 4K sono comunque piuttosto nitidi, sebbene abbiano in definitiva 1/3 della risoluzione degli scatti fatti a risoluzione piena in modalità fotografica. I primi possono sono quindi perfettamente usabili per essere pubblicati sul web e per stampe in formato standard e quindi non ingrandite. Utilizzare la GoPro in modalità video 4K a 12 15 fps è quindi consigliato non per la realizzazione di filmati (il frame rate è comunque lontano dalla soglia dei 24 fps), ma piuttosto per poter generare flussi video dai quali è poi possibile estrapolare singoli frame, come se si trattasse di una modalità fotografica da circa Mb a 12/15 fps. Il motivo va ricercato nel fatto che è assai più semplice selezionare e salvare singoli fotogrammi da un video (con l’ausilio di un programma come VLC Player) piuttosto che districarsi fra centinaia di immagini salvate sul supporto di memorizzazione per selezionare quelle di maggiore interesse. Per concludere con le modalità fotografiche della GoPro Hero 3 HD Black Edition, aggiungiamo che essa consente di creare degli ottimi effetti di Time-Lapse mediante la funzione apposita con cui possono essere scattate foto ad intervalli regolari di 0.5, 1, 2, 5, 10, 30 e 60 secondi. Per Time-Lapse lunghi (di diverse ore) si raccomanda ovviamente l’ultimo settaggio così come l’alimentazione via USB per aggirare la limitata durata della batteria. Ricordiamo che per i Time-Lapse (ne riportiamo uno breve di seguito) la GoPro deve essere necessariamente posta su un supporto stabile. L’adattatore per treppiedi (che può essere acquistato come accessorio) e naturalmente un buon treppiedi sono due accessori quasi indispensabili nel caso in cui si intenda sfruttare tale modalità di ripresa. Di seguito un brevissimo Time-Lapse.




Audio

Sebbene anche la GoPro Hero 3 HD Black Edition supporti nativamente (tramite il microfono incorporato) solo suono monoaurale (ad un canale) la sua qulità di cattura è stata enormemente migliorata. Non solo, è finalmente presente una jack standard da 3,5 mm per la connessione di un microfono esterno, cosa ovviamente possibile solo nel caso di uso a terra senza scafandro del dispositivo. Ad ogni modo, collegando un microfono esterno stereo, come l’eccellente Rode VideoMic, è quindi possibile completare il flusso video con audio stereo di ottima qualità.


Bilanciamento del bianco ed esposizione


Il sistema di bilanciamento del bianco si è rivelato piuttosto affidabile a parte una certa tendenza a renderizzare il blu col magenta. Niente che non possa poi essere corretto in post-produzione, comunque.  Per quanto riguarda l’esposizione (ovviamente automatica), la BE consente di sfruttare sia la modalità pesata al centro che quella spot. La prima, che è anche quella di default, ha permesso di ottenere risultati piuttosto soddisfacenti in un ampio range di condizioni di luce. Ovviamente abbiamo provato anche la modalità spot ma con risultati solo parzialmente soddisfacenti, segnatamente in condizioni di ripresa ad alto contrasto. Quindi lasciare la GoPro in modalità di esposizione pesata al centro è comunque raccomandabile. Si noti che uno dei difetti di esposizione proprio delle precedenti versioni di GoPro, quello di sovraesporre eccessivamente bruciando spesso i bianchi è quasi del tutto assente nel caso della BE che tende invece a sottoesporre sacrificando quindi i dettagli delle ombre.  In quest’ultimo caso è comunque possibile recuperare le aree sottoesposte in post produzione agendo sulle curve. Un’ultima nota riguarda il miglioramento nelle riprese in condizioni di scarsa luminosità della GoPro BE sulle versioni precedenti e sulla White e Silver Edition, sottolineato chiaramente dalla stessa Casa produttrice in fase di presentazione del nuovo modello. Ebbene, basandoci su una serie di clip riprese ben oltre il tramonto, non possiamo che confermare anche questo claim del Produttore.


Durata della batteria

Dopo tante note positive ecco la prima negativa: quella connessa alla durata della batteria rivelatasi essere significativamente inferiore rispetto a quella dei vecchi modelli. Stiamo parlando di tempi di ripresa che difficilmente hanno superato l’ora e mezza. Se si pensa che le vecchie GoPro consentivano riprese di circa due ore e 20 minuti, si tratta di un passo indietro piuttosto rilevante. Inoltre, settando la GoPro a bitrate elevati (2.7k, 4k, 1440P, Protune) e/o numero elevato di fps e lasciando attivo il supporto Wi-Fi per l’uso della GoPro per essere pilotata con il telecomando in dotazione ovvero per mezzo di un tablet o smartphone, abbiamo registrato tempi di ripresa anche inferiori ad un’ora. In virtù di queste considerazioni, raccomandiamo fortemente l’acquisto del Battery Backpac opzionale (http://gopro.com/hd-hero-accessories/hero3-battery-bacpac) o almeno di una batteria di riserva. Infine, anche il tempo di ricarica della batteria è piuttosto elevato arrivando a più di tre ore.


Fogging (appannamento)

Dopo la parentesi negative rappresentata dalla durata delle batterie torniamo alle note di apprezzamento, con una buonissima notizia: la GoPro BE è praticamente fogging free. L’appannamento della lente dopo pochi minuti sui vecchi modelli di tale action cam ha fatto impazzire migliaia di utenti in passato che hanno potuto – noi fra essi – ovviare solo parzialmente a tale problema. Le soluzioni escogitate sono state diversissime, da quelle particolarmente creative, come la modifica del case per l’inserimento di una valvola di teflon o goretex, ad altre più praticabili. Fra queste ultime, delle strisce antifog GoPro è stata sicuramente quella che ha assicurato i migliori risultati. Ad ogni modo, riteniamo che lo scafandro più piccolo e la conformazione piatta della lente che lo equipaggia dovrebbero essere i motivi che rendono assai meno prone al fogging la GoPro Hero 3 Black Edition. 


Nitidezza e distorsione


Come sanno i possessori delle prime tre versioni di GoPro, l’eccessiva distorsione causata dalla lente è uno degli annosi problemi che ne hanno piagato la qualità dei filmati. A livello di nitidezza, invece, un deciso passo avanti era stato fatto con la GoPro Hero2. Detto questo, la BE non solo riduce in modo sostanziale la distorsione, che è quasi del tutto assente nelle modalità narrow, ove disponibili, ma la lente (completamente ridisegnata, come abbiamo visto) risolve un livello di dettaglio nettamente superiore anche rispetto alla stessa GoPro 2.

Photo

Flare

Sebbene anche i fenomeni di flare (cioè il riflesso causato dal sole) siano stati ridotti dalla GoPro Hero3, vi è ancora spazio per un migioramento. L’immagine in basso evidenzia alcuni problemi di flare ma non così evidenti come nel caso dei vecchi modelli.


Flare

Esperienza utente

Con un enorme numero di settaggi, il menu della BE è molto più complesso di quello dei vecchi modelli di tale action cam. D’altro canto i vari sotto menu e le voci ad essi relative sono organizzati in modo estremamente logico e possono quindi essere indviduati facilmente. Ricordiamo comunque che la GoPro App consente di configurare la BE in modo assai più facile e, cosa molto importante, permette di effettuare un preview sul proprio tablet e smartphone.


Menu


Conslusioni e verdetto

La GoPro Hero 3 Black Edition offre performance eccezionali in termini di nitidezza, ridotta distorsione, capacità di ripresa in condizioni di luce scarsa, audio, esposizione automatica e bilanciamento del bianco. Essa è quindi migliore rispetto alla GoPro Hero 2 praticamente sotto ogni aspetto eccetto quello, comunque cruciale, della durata della batteria.


Hero 3 vs Hero 2


Hero 3 vs Hero 2

La BE offre un vastissimo range di settaggi destinati sia ai pro filmaker che agli appassionati più esigenti. A tal proposito, degne di nota sono le modalità 4K, 2.7K, 1440P e la 720P a 120 fps. Molte di esse sono poi disponibili con il profilo Protune, espressamente pensato per le produzioni professionali. Essa è inoltre più piccola e leggera. Per quanto riguarda gli accessori, il telecomando è incluso ma il polsino in velcro – praticamente obbligatorio per uso surfistico – è stranamente assente. Il prezzo di 439 € non sarebbe elevato in assoluto, date le incredibili prestazioni di questa minuscola Action Cam, ma resta il fatto che la stessa BE può essere acquistata negli Stati Uniti a 400 $. Tralasciando il dato del cambio, in base al quale semmai il prezzo dovrebbe essere più basso in Europa, riteniamo un aggravio di 39 € a parità di cambio assolutamente ingiustificato e speriamo che la Casa californiana possa in futuro evitare tali discrepanze di prezzo.  

La GoPro Hero 3 Black Edition è di gran lunga la migliore Action Cam in termini di performance.  

Pros Incredibili performance di ripresa video e fotografica, molto piccola, esposizione automatica e bilanciamento del bianco affidabili, distorsione ridotta, eccezionale nitidezza a quasi tutti i settaggi, la sola budget camera che al momento supporta le modalità 4K 2.7K and 1440P, telecomando incluso

Cons Durata delle batterie deludente, prezzo più alto in Europa, dove diavolo è il polsino di velcro per il telecomando??
Highly Recommended

 

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti