• Viaggi
  • Annunci Usato
  • Reviews
  • Carl Vader Blog
  • Forum
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Meteo
  • Tecnica
  • starboard
  • Starboard SUP. Click here!
Stampa

Kazuma Mamo 7'4''X28''X4'' Review

Inserito in Reviews

frontpage

Una delle tavole che abbiamo avuto modo di testare a Maui è la Kazuma Mamo 7'4''X28''X4''@ 95 L. english version

Introduzione

Introduzione

La tavola è stata progettata da Matt Kazuma, shaper di fama mondiale che non ha certo bisogno di presentazioni (potete consultare una intervista a Matt a questo indirizzo). Abbiamo già avuto modo di testare alcuni shape realizzati da Matt in passato, rimandendone sempre entusiasti. Tornando al Mamo (che è il nome hawaiiano di un uccello presente nell'arcipelago), malgrado tale shape sia stato espressamente stato progettato per beach break e condizioni di onda poco potente, abbiamo voluto metterlo alla prova non solo in tali condizioni ma anche fra le grosse onde di reef. Passiamo quindi ad esaminare le caratteristiche della tavola per poi riportare le nostre valutazioni.

tech ita

art1

Shape

Shape

L'outline del Mamo è di tipo Egg ed è quindi caratterizzato da una prua rounded-pointed nose ed una poppa rounded pintail. Il punto di massima larghezza di 28'' è raggiunto dallo shape a poco più di metà lunghezza verso prua. La conformazione dell’opera viva, chiamata “Triple Barrell” dallo shaper, consiste in un mono-concavo presente a prua che evolve nella sezione centrale in un doppio concavo che a sua volta si attenua verso poppa. Quest’ultima è caratterizzata da una V piuttosto accentuata. La linea scoop rocker presenta un nose kick di tutto rilievo oltre ad un rocker moderato. I bordi sono abbastanza spessi, più definiti verso poppa per poi diventare via via più arrotondati verso metà lunghezza. In definitiva, lo shape del Mamo è piuttosto equilibrato ed in linea con il programma della tavola.

board

Caratteristiche

Caratteristiche

La tavola fa parte della linea Kazuma Carbon Pro Series ed è quindi realizzata nella costruzione Carbon Epoxy Sandwich. Con un peso di circa 6,9 Kg la tavola è piuttosto leggera. Oltre ad essere dotata di un eccellente, in termini di trazione, deck pad in EVA completo di tail pad, la tavola è offerta con un set Quad Kazuma in Honeycomb di buona fattura e shape che ci ha quindi convinto, sia qualitativamente che in termini di adattabilità alle caratteristiche di tale SUP board. Altre caratteristiche costruttive includono una funzionale valvola di sfiato auto regolante in Goretex presente nell’incavo della ottima maniglia FCS dotata, quest’ultima, di cornice interna. Essa è inoltre dotata – saggiamente, aggiungiamo – di due scasse per il leash oltre che di scassetta FCS sulla prua per il montaggio, tramite relativo mount, di action cam GoPro o similare.

  

Performance

Performance

Abbiamo testato il Mamo 7'4'' sia in condizioni vicine a quelle ideali di utilizzo della tavola, sia occasionalmente in presenza di mareggiate oceaniche piuttosto grosse.

Stabilità – La stabilità laterale è rispettivamente molto buona e buona rispettivamente per paddle surfer di peso leggero e medio. I più pesanti dovrebbero prendere in considerazione le altre due tavole presenti nella linea Mamo, il 7'8'' e l'8'.

Row – La tavola presenta un effetto Row limitato per paddle surfer di peso leggero e medio. I pesanti, ai quali comunque non raccomandiamo tale tavola, dovrebbero adottare una tecnica di pagaiata shortboard per limitarne l’impatto.

Takeoff – Buono su onda piccola-media ed in condizioni ventose. In presenza di onde grosse e potenti la tavola, in virtù del suo programma di impiego, non può fare miracoli su questo piano.

Ingavonamento – Non certo un problema in virtù del consistente Nose Kick e moderato rocker.

Carving – Il Kazuma Mamo 7’4’’ è nel complesso una tavola abbastanza veloce ed estremamente reattiva, specie se configurata in modalità Quad. Essa è inoltre in grado di perdonare gli errori ed è quindi un mezzo ideale per progredire, ovviamente nel suo campo ideale di impiego, quello cioè rappresentato da onde di altezza piccola media non troppo ripide. Se quindi in queste condizioni la tavola è piacevolmente vivace, soprattutto se configurata in modalità Quad (a costo di ripeterci), il controllo nelle sezioni più ampie e ripide risulta ovvaiamente sacrificato. Esso migliora comunque in configurazione Tri-Fin che è quella da noi adottata in occasione delle session spese a Maui con grosse mareggiate. D'altro canto, la maggior parte delle uscite condotte con il Mamo, quelle caratterizzate da condizioni ventose ed onde di altezza che non superava i 2 m, si sono rivelate essere estremamente appaganti e la tavola ha così potuto esprimere tutto il suo enorme potenziale.

Superamento dei frangenti – Indubbiamente facilitato dalla stabilità della tavola e dallo Scoop accentuato.

Nose riding – Le caratteristiche della tavola la rendono poco adatta al Nose Riding.

Target di impiego – La tavola è destinata ai paddle surfer di livello medio ed elevato.

Condizioni ideali – Se assecondato da un paddle surfer con skill almeno intermedio, il Kazuma Mamo 7’4’’ è in grado di cavarsela con disinvoltura fra onde di altezza piccola/media, soprattutto choppate e poco potenti. In configurazione Tri-Fin è comunque in grado di affontare condizioni più solide, avendo l'accortezza di pilotarla in modo adeguato cioè senza estremizzare le dinamiche di surfata.  

Suggerimenti – Il Mamo 7’4’’, soprattutto in configurazione Quad, va condotto in modo piuttosto piatto. La notevole manovrabilità della tavola richiede molta cautela su sezioni più ripide. In tal caso suggeriamo di adottare una configurazione Tri-Fin ovvero di montare pinne più grandi in modalità Quad.bias

Conclusioni

Conclusioni

Nel corso di alcune session spese a Maui con il Kazuma Mamo 7'4'' abbiamo potuto riscontrare un livello di performance eccellenti in condizioni di onda meno formata e più increspata. La tavola è ben costruita e dotata di accessori di prim'ordine, estremamente resistente e piuttosto leggero per una tavola di pari dimensioni e volume, senza considerare che le pinne di serie sono di buona fattura. Come tale non possiamo che raccomandarlo senza riserve a paddle surfer di peso leggero e medio alla ricerca di uno shortboard SUP molto prestazionale. Cosa più importante, si tratta di una tavola in grado di far crescere il proprio skill di surfata senza che le session più impegnative, quelle spese in condizioni di vento e chop pronunciato, rasentino il masochismo …

Il Kazuma Mamo 7’4’’X28’’ è una delle migliori tavole da noi testate fra quelle destinate a condizioni di onda poco regolare e non troppo potente. Tali caratteristiche ne fanno una tavola estremamente valida e da noi raccomandata senza riserve per le condizioni mediterranee di beach break.

plus Tavola leggera e ben costruita – Valvola di sfiato automatic in Goretex – Possibilità di essere configurata Quad, Thruster o addirittura in modalità 5 pinne – pinne di buona fattura – Equipaggiata con due scasse per il leash – Scassa FCS per GoPro o action cam similare – Stabilità buona anche in presenza di vento ed acqua fortemente increspata – manovrabilità molto buona

minus -
Higlhy recommended

Kazuma Logo

 

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti