• Tecnica
  • Reviews
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Forum
  • Viaggi
  • Carl Vader Blog
  • Annunci Usato
  • Meteo

Interviste

Stampa

Cristophe Conry. SUP Surfer @ Rapa Nui. By SUPLatino.com

Inserito in Interviste

Cristophe Conry

Il nostro sito partner sudamericano ci propone un’altra interessante intervista.  English version 

Prima di parlare dell’intervistato, parliamo della location: Rapa Nui, anche nota come Isola di Pasqua. Si tratta del posto più isolato del mondo, proprio per questo anche etichettata come “l’ombelico del mondo”. Ebbene, l’intervistato è Cristophe Conry, un Francese che si è stabilito in questa sperduta e mistica isola del Sud Pacifico. Cristophe - sarebbe superfluo aggiungerlo – ama lo Stand Up Paddling. Egli è quindi il Paddler più isolato del mondo. Aggiungiamo anche che le condizioni di Rapa Nui non sono esattamente facili. Ma godiamoci ora questa chiaccherata con Cristophe, per la quale ringraziamo al solito Philip Muller di SUPLatino.


SUPLatino: Ciao Christophe, puoi dirci la tua età e le tue caratteristiche fisiche?

Christophe: Ho 39 anni, sono alto 1,86 m e peso 78kg.


SUPLatino: Sei Francese. Come sei arrivato a Rapa Nui?

Cristophe: Ho vissuto 5 anni a Tahiti (Polinesia francese) dal 2004 al 2007. In questo arco di tempo ho visitato Rapa Nui 7 volte, per poi venirci a vivere.


SUPLatino: E quindi perché alla fine sei rimasto?

Cristophe: Mi sono innamorato delle sue onde poco affollate, del clima subtropicale e quindi più fresco che a Tahiti dove è pienamente tropicale. Sono poi rimasto stregato dalla popolzione locale che vive realmente la cultura polinesiana e che proprio in virtù  di questo dà un immenso valore al retaggio storico del luogo. Così ho preso la decisione di venire a vivere sull'isola nel Luglio del 2007.


SUPLatino: Che lavoro fai?

Cristophe: Sono guida turistica certificata e graphic designer.


SUPLatino: Come ti sei avvicinato allo Stand Up Paddling?

Cristophe: Ho acquistato la mia prima SUP board nel gennaio 2010 ed ho imparato da solo. Pur essendo autodidatta nel SUP, pratico il surf dal 1995 e ciò naturalmente mi ha aiutato molto.


SUPLatino: Come sei riuscito ad avere la tavola? E’ stato difficile?

Cristophe: L'ho comprata su un online surf shop di Santiago. E 'stato difficile perché c'erano pochi modelli disponibili e ho dovuto puntare su uno economico anche per vedere se lo Stand Up Paddling mi sarebbe piaciuto senza spendere troppo.


SUPLatino: Quando è stata l'ultima volta che sei tornato in Francia?

Cristophe: Nel 2005.


SUPLatino: Come sono le onde di Rapa Nui?

Cristophe: Nel villaggio di Hanga Roa vi sono 2 break piuttosto accessibili, per tutti i livelli si surfisti, di altezza massima di due metri e mezzo. Gli altri spot sono un’altra storia, con onde che possono anche superare i 5 metri. Decisamente raccomandati ai soli esperti!


SUPLatino: A parte sil Surf, ci sono molti che praticano lo Stand Up Paddling sull’isola?

Cristophe: Io al momento sono il solo che pratica il SUP Surfing. 2 ragazzi hanno iniziato a fare Cruising. Un altro mio amico sta iniziando ora ed io stesso sto insegnando i rudimenti del SUP a mia moglie Maria José. Cosa che farò anche con altri miei amici.


SUPLatino: Come ci dicevi, molti spot di Rapa Nui sono estremamente impegnativi. Qual è stato il tuo momento peggiore praticando il SUP Surfing sull'isola?

Cristophe: Beh, esco sempre da solo fra le grandi onde che si abbattono sulla costa Sud. Ho vissuto il mio momento peggiore a Tahai pochi mesi dopo aver iniziato a praticare SUP Surfing. In un pesante wipeout ho perso la pagaia. Per recuperarla mi sono avventurato di nuovo nella impact zone ma proprio in quel momento sono stato sorpreso da un grosso set. Onda dopo onda sono stato quasi schiantato sulle rocce vulcaniche della riva. Sono riuscito ad evitare l’ultima onda per un soffio!!
 

SUPLatino: E qual’è stato il tuo momento migliore speso in acqua?

Cristophe: Ogni volta che imparo una nuova manovra!


SUPLatino: Cosa cerchi nel contatto con l’Oceano?

Cristophe: Il piacere di assaporare ogni minuto che vi passo e la creatività offerta dalla Stand Up Paddling.


SUPLatino: Cosa raccomandi ai Paddler che vogliono visitare l'isola?

Cristophe: Che assaporino le fantastiche onde di Rapa Nui  e che siano stimolati a scoprire la cultura antichissima dell’isola.


SUPLatino
: Quale viaggio orientato al SUP vorresti fare?

Cristophe: Direi Bali (Indonesia). Sicuramente lo farò presto.


SUPLatino: Ti abbiamo chiamato il SUPper più isolato al mondo. Hai mai pensato a questo?

Cristophe: Mai, ma sono orgoglioso di questo, naturalmente.


SUPLatino: Un’ultima parola per gli appassionati di StandUpLatino?

Cristophe: Non dimenticare mai di godersi la fortuna di poter surfare, sempre con un sorriso e con pieno rispetto per il Mare.

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti