• Tecnica
  • Meteo
  • Forum
  • Carl Vader Blog
  • Annunci Usato
  • Viaggi
  • Reviews
  • Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing

Interviste

Stampa

Intervista a Patrick Rousseau (by Philip Muller SUPLatino.com)

Inserito in Interviste

Patrick Rousseau

Il nostro sito partner sudamericano Standup Latino ci invia questa interessante intervista fatta a Patrick Rousseau non solo bravissimo Big Wave SUP Surfer, ma anche esperto Windsurfer. (Click on the Flag Spanish version for the Spanish version)

Spesso protagonista nella nostra sezione “Wipeout of the Month”, Patrick è un atleta belga che da anni si è trasferito in Cile.  Uno degli spot preferiti di Patrick è Punta de Lobos, dove non a caso farà tappa quest’anno il SUP World Tour.
Ma godiamoci questa bella intervista per la quale ringraziamo Philip Muller. 

Manager dell’Hotel “Posada Punta de Lobos” in Cile (che è la struttura ufficiale che ospiterà gli atleti durante la tappa del SUP World Tour in Cile), autore della nostra rubrica SUP Comix e nuovo supervisore dei test dei prodotti da noi recensiti,  Patrick Rousseau è un atleta dai tratti non propriamente comuni. Discreto e tranquillo fuori dall'acqua, non attento alla sua dieta ed alla preparazione fisica, una volta nell’Oceano, Patrick sorprende per la sua tecnica di SUP Surfer. Puro talento! Come nel Windsurf, Patrick è oggi certamente uno dei migliori “SUPistas” in Cile, soprattutto nelle grandi onde.
 

Di recente il suo impeto lo ha portato a rompere non solo la tavola in un terribile wipeout (da noi pubblicato questo mese n.d.r.), ma anche la pagaia, per cui speriamo di rivederlo in acqua in occasione della prossima big swell con attrezzature nuove. Ma procediamo con l’intervista a Patrick. 

SUP L: Ciao Patrick, puoi dirci la qualcosa di te, partendo dall’età e dalle tue caratteristiche fisiche?

P R: Ho quaranta anni e sono alto un metro e 80 per  77 kg di peso.

 

SUP L: Qual’è il tuo cibo preferito?

PR: Cioccolato, gelati, patatine, Sorrentinos e le fondute.

 

SUP L: Bevi alcolici?

P R: Birra, possibilmente prodotta in Belgio!

 

SUP L: Quali caratteristiche ha la tua SUP board preferita?

PR: Ho provato più di 10 tavole, ma non ho ancora trovato la mia assoluta preferita. Essa dovrebbe essere versatile da potersi adattare ad onde da 1,50 a 4 metri. Come dimensioni direi una 9'4''x ¾ 27''x 4 1 / 8''.

 

SUP L: A parte il SUP pratichi altri sport?

P R: Sono un accanito Windsurfer. Il SUP permette di divertirsi e spendere molto tempo in acqua, sia con mareggiate che senza, ma quando c’è il vento allora la sua pratica diventa estremamente complicata. Al contrario, con le attrezzature da Windsurf si va fuori e si gioca con le tempeste! Il Windsurf ed il SUP sono quindi due sport incredibilmente complementari e alternandoli si può andare in acqua quasi sempre. Riguardo a sport non acquatici, ho praticato lo Snowboard ed il Windskate negli anni in cui vivevo in città.
         
 

SUP L: Quanti anni hai speso tra le onde?

P R: 24 anni di Windsurfing, quasi 2 anni in SUP.

 

SUP L: Hai qualche cattiva abitudine da segnalarci?

P R: La mia dieta non è propriamente quella di un atleta.

 

SUP L: Quando esci in SUP come “entri” nella session?

P R: Cerco di trovare il ritmo con le onde. E' come con la musica, se vuoi suonare bene devi prima imparare ad ascoltare bene. E proprio il ritmo e la musica aiutano a prendere le onde migliori. E poi, avendo shapato tavole per alcuni anni, mi piace molto anche sentirne, percepirne la forma, ed i suoi effetti sulle prestazioni in surfata. Alla fine, però, il mio obiettivo è sempre quello di andar fuori e divertirmi. 

 

SUP L: Sei nato in Belgio, ed ora vivi a Pichilemu, qui in Cile. Puoi dirci perchè hai scelto di vivere qui?

PR: Io vengo da un paese lontano dal mare, cosa ovviamente negativa per un appassionato di sport acquatici . Da ragazzo nei weekend i miei visitavano spesso un lago, portandomi naturalmente con loro, mentre durante la bella stagione andavamo sempre al mare. E’ stato amore a prima vista con il media liquido che è diventato il mio playgorund: evasione totale! Così quando ho scoperto la Vela, il Windsurfing ed il Surf da onda sono rimasto affascinato! In seguito, è stato naturale per me cercare spot sempre migliori. Ho cercato quindi di conciliare la mia grande passione con il lavoro facendo a turno l’istruttore, il venditore ed il progettista di vele. Ho poi iniziato a viaggiare molto, a scrivere storie, disegnare fumetti, progettare tavole da Windsurfing, Surf da onda, Kiteboarding, ed ovviamente a competere, arrivando ai titoli nazionali Windsirf Wave, Freestyle e Slalom. Fondamentalmente amo le parti costiere selvagge, tranquille e battute dalle grandi onde ... Dopo una settimana spesa qui in Cile qualche anno fa, ho capito che quello era il luogo per me ideale.

 

SUP L: C'è qualcosa per cui ti manca il Belgio?

PR: La mia famiglia, naturalmente, fumetti, cioccolato e birra.

 

SUP L: Coltivi altre passioni Fuori dall'acqua?

PR: I miei 2 figli e quando ho tempo, leggere, disegnare, suonare la chitarra

 

SUP L: La giornata perfetta secondo Monsieur Rousseau?

PR: Svegliarmi con i primi raggi di luce alle 6:30 ed intorno alle 11 del mattino iniziare una SUP session con gli amici. Incrociare i delfini in uscita. Tornare a casa e giocare con i miei bambini fino a pranzo per poi farmi un pisolino di mezz'ora. Svegliarmi con il Surazo (Vento del Sud) per poi uscire con il Windsurf per una wavesailing session condita da salti stratosferici. Uscito dall’acqua, passare poi a sorseggiare una meritata birra in compagnia degli amici. Fare un altro break per tornare in acqua e godermi una breve SUP session fino al tramonto. Finire la giornata con una cena con gli amici, durante la quale scegliere le foto del giorno da pubblicare su standuplatino.com, un bel falò sulla spiaggia e spostarmi al Rally Shop fino ai primi raggi di luce.

 

SUP L: la tua migliore e peggiore esperienza in mare?

PR: La migliore è stata una SUP session davvero irreale appena un mese fa. Le onde erano grandi e glassy data l’assenza totale di vento. Niente affollamento in acqua: eravamo in 4 là fuori! Era mattina presto ed improvvisamente il cielo si è annuvolato con alcuni fulmini che hanno iniziato ad illuminare l’orizzonte, cosa davvero insolita da queste parti, ma proprio in quel momento abbiamo incrociato un branco di delfini. Scena davvero incredibile!
La peggiore è stata quando purtroppo mi sono fratturato la caviglia in un Frontloop praticando il Windsurfing, con il successivo stop per recuperare dall’infortunio. Potrei anche citare, di recente, la rottura della mia unica tavola da SUP in due lo scorso 31 Gennaio (il relativo wipeout è in fase di votazione n.d.r.). 

 

SUP L: quali sono i tuoi 3 SUP spot favoriti?

P R: Punta de Lobos, La Puntilla e Piazza Roca.

 

SUP L: E se proprio dovessi scegliere uno spot prospiciente ad una spiaggia attrezzata?

P R: Topocalma Infernal senza dubbio!

 

SUP L: C'è altro?

P R: Non hai un'altra birra?

Per contattare Patrick visitate www.posadapuntadelobos.cl

e-max.it: your social media marketing partner

Non hai i privilegi necessari per postare commenti