• Street SUP the best crosstraining sport for SUP Surfing
  • Reviews
  • Annunci Usato
  • Tecnica
  • Carl Vader Blog
  • Meteo
  • Viaggi
  • Forum
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Fanatic ProWave LTD 2013

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9608

Ciao a tutti,

intanto grazie a Mario e naturalmente a Filippo per gli interventi. Ho notato che sul sito Fanatic non è riportato il dato sul peso delle tavole pro e quindi chiedo a prince se può darci un'idea. Sarebbe molto interessante conoscerlo con precisione per poterlo confrontare con quello di tavole di pari volume delle serie Starboard PRO Brushed Carbon e JP Pro.

Ciao, :)
Marco
Ciao, :)
Marco

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mistakes are the portals of discovery
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9614

Mark scritto:
Ciao a tutti,

intanto grazie a Mario e naturalmente a Filippo per gli interventi. Ho notato che sul sito Fanatic non è riportato il dato sul peso delle tavole pro e quindi chiedo a prince se può darci un'idea. Sarebbe molto interessante conoscerlo con precisione per poterlo confrontare con quello di tavole di pari volume delle serie Starboard PRO Brushed Carbon e JP Pro.

Ciao, :)
Marco


Mark, quello che posso dirti subito e' che domenica pomeriggio, quando l'ho presa in mano, stentavo a credere a quanto fosse leggera. Mi e' sembrata leggerissima. Il metro di paragone e' con la mia precedente tavola Jimmy Lewis Stun Gun e devo dire che e' molto piu' leggera pero' questa mia osservazione lascia il tempo che trova perche' le lunghezza,litraggio e larghezza delle due tavole non e' uguale e soprattutto la costruzione e' differente, quindi come dici giustamente tu, il confronto andrebbe fatto con Starboard Brusched carbon e JP Pro. Appena arriva la tavola, vi sapro' dire meglio.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9615

fp1369 scritto:
:)
ciao
qualche piccola digressione.
Credo che tutti abbiano bisogno di consigli.. in fondo è uno sport nuovo in cui la tecnica è in evoluzione e, quando si ha qualche dubbio o si ha qualche difficoltà, discuterne con altri appassionati può aiutare.. Spesso c'è qualcuno che ha avuto lo stesso problema e lo ha risolto prima e, quindi, può cndividere la sua esperienza (giusta o errata che sia... non importa.. qui l'ambiente è rilassato perchè non ci sono maestri :-) ma solo comuni appassionati.
Sulle pinne: ovviamente non è facile dare un giudizio sulle pinne in astratto per una serie di ragioni troppo lunghe da spiegare in una breve risposta. Le pinne infatti devono lavorare insieme allo shape, al peso del surfista, al suo stile, alle condizioni e, quindi, ciò che va bene per uno non è detto che vada bene per l'altro. Quando si discute di pinne di qualità ci si riferisce innanzi tutto al materiale (vetroresina, poliestere, epoxy, pre preg, resine iniettate, honeycomb.. insomma alcune piccole e meno piccole differenze nel materiale e nella tecnica costruttiva che incidono sulle prestazioni della pinna, sul suo reflex ecc). Poi inizia il discorso del profilo, profondità, inclinazione (rake), superficie totale, distribuzione del foil e superficie, profilo simmetrico, flat foil inside, asimmetrico internamente.. insomma sto buttando lì tutta una serie di concetti sulle pinne a caso, ma per far comprendere che non è un discorso facile, che è impossibile stabilire se la pinna è perfetta per sè e per la tavola e le condizioni in astratto, ma occorre sempre e comunque provare. Il lavoro delle pinne in surfata spessissimo dà piacevoli o spiacevoli sorprese proprio perchè dipende da una serie di variabili troppo numerose per essere previsto a secco. Per quando ne so, le pinne dei fanatic pro sono di buona qualità e sono certo che, salvo poi a voler ottenere particolari feelings o prestazioni in seguito quando avrai più chiaro che cosa ti piace e quale reazione della tavola vuoi prediligere (drive, hold, pivot ? ) potresti pensare di sostiturle con qualcosa di più dedicato... ma spesso si tratta di una scelta che davvevo in pochi sentono l'esigenza di fare. A me diverte molto testare le pinne in diverse condizioni, mischiare le combinazioni di modelli e misure e verificare sotto i piedi le differenti reazioni.. Posso dire, per averlo constatato, che le pinne sono davvero fondamentali.. non so quantificare con esattezza, ma probabilmente incidono sulle prestazioni per almeno il 50% (forse esagero, ma per dire che sono davvero importantissime). Le tavole cambiano radicalmente con pinne differenti e davvero spesso una tavola che non era soddisfacente, diventa eccellente solo alla sostituzione delle pinne.. non perchè lo shape era cattivo ed è "salvato" dalle pinne, ma perchè in acqua tutto deve lavorare in sinergia e quindi è necessario trovare la giusta combinazione. Ma non mangiamoci la testa... l'importante, per noi che non gareggiamo e non ne abbiamo neppure le capacità :-), è divertirsi.. quindi il mio è un discorso tanto per dire.. non voglio certo suggerire che occorre spendere un patrimonio in un quiver di pinne (anche se chi sceglie di farlo per passione difficilmente lo rimpiangerà :-) ).

Per la pagaia: la tua ovviamente è un'ottima pagaia... nelle onde è oggettivamente lunga, ma non è importante... in fondo anche qui basta divertirsi... con il tempo e finanze permettendo, potrai comprare un'altra pagaia (potente!) e tagliarla alla giusta dimensione per le onde... Sappi comunque che se senti un impaccio in surfata, se tardi nel cambio di mano, se ti infastidisce il vento, se aumenta il row, se non riesci bene a piegarti bene sulle ginocchia e a piegare il busto in surfata e in take off... bhè.. potrebbe essere semplicemente la pagaia troppo lunga. La pagaia lunga inoltre non ti permette di stare ben attaccato al face dell'onda in bottom costringendoti a tenere una linea un pò più ampia e impacciandoti nel cambio di rail per l'off the lip. Ma anche per la pagaia e per accorciarla, ripeto, c'è tempo e soprattutto il percorso è graduale... Anche in coppa del mondo (premesso che gli atleti non dovrebbero dettare le regole per i comuni mortali :-), se ti va di notarlo :-), si è passati progressivamente da pagaie lunghissime di un paio di anni fa, a pagaie corte l'anno scorso, e quest'anno sto notando nei video pagaie che sono almeno una dieci / quindici centimetri più corte del surfista (non è facile stimarne la lunghezza nei video, ma è indubbio).. e comunque anche qui non ci sono regole.. alcuni continuano ad usare pagaie lunghette.

ciao
e buon divertimento.
Filippo


Filippo, e'un piacere leggerti e iniziare a scoprire tante cose che ancora non sapevo e, soprattutto prendere spunto dalla tua tanta esperienza,passione e competenza. :) A tal proposito, prendo spunto per chiederti subito a te in primis e a chiunque altro voglia darmi una mano, subito una cosa relativamente urgente: E' da un po di tempo che stavo pensando a prendermi una seconda pagaia da dedicare escusivamente al sup wave perche' con quell'altra mi trova benissimo nel race ma male nel wave(a proposito, l'ho appena misurata nuovamente e la pagaia misura non poco piu' 2 metri e 10 ma 2 metri e 16, quindi ottima per il race ma non per il wave. Sono indeciso se prenderla rigida o regolabile. Regolabile ha la scocciatura che entra acqua e non ha quella rigidita' che solo una fissa puo' darti pero' la posso regolare a seconda dell'esigenza. La rigida invece dovrei tagliarla subito e sperare di aver azzeccato una misura giusta per sempre. Sareo orientato sempre sulla rigida io pero'....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9618

Mi sbilancio subito :-), lascia stare la regolabile e prendi una rigida wave, di buona potenza e con shaft (asta per intenderci) rigida. Materiale esclusivamente carbonio.
Le regolabili hanno i loro indubbi vantaggi, ma non temere per la lunghezza. Tagliala a + 5/ + 6 oltre la tua lunqhezza e, per un 8.10 stai tranquillo che è la misura giusta.. All'inizi anzi ti sembrerà cortissima, ma non lo è.. anzi... è una misura relativamente comoda. Se dovessi avere problemi alla schiena pregressi, puoi tagliarla a +7 / +8 per stare un pò più dritto, ma se non hai problemi fisici allora +5 è un ottima misura. Se hai dubbi (visto che le preferenze sono personali) io non comprerei una regolabile, ma cercherei qualcuno che ne ha uno per fare qualche tentativo dopo essersela fatta prestare.
Oltre a far entrare acqua le regolabili hanno uno svantaggio ad oggi non credo risolto completamente da nessuna marca... il sistema di fissaggio sposta il baricentro in altro e blocca l'effetto "pendolo" della pagaia nel cambio di mano. Quindi oltre all'aumento oggettivo di peso (sotto alcuni versi non rilevante visto che personalmente non amo le pagaie troppo leggere), è il bilanciamento nelle mani che ne risente. Una pagaia ben bilanciata anche se pesa 800/900 grammi rimane un'ottima pagaia... se invece è sbilanciata in alto anche se pesa 500 grammi non è una buona pagaia.
Non pensare comunque al peso.. se i tuoi muscoli sono proporzionati alla tua altezza non avrai problemi con nessuna pagaia.
Le alternative di pagaie di buona qualità a prezzo accettabile (tolti quindi i marchi blasonati sui quali è supefluo spendere considerazioni.. sono ottime, ma costano) sono le gong e le superior (per quanto a mia conoscenza).
Per le gong andrei sulla carbon surf ed al prezzo di 159 euro compresa spedizione hai una pagaia davvero ottima (eccellente in rapporto al prezzo).
Le superior le conosco meno, ma mi piacciono molto e trovi alcuni ottimi test qui sui sito.. I prezzi sono un pò superiori, ma la qualità credo ci sia tutto. Lascerei la parola a Mark sulle superior visto i test fatti e visto che, credo, usi in questo momento quelle pagaie.

per la misura della pagaia: io uso pagaie da -5 a +7 rispetto alla mia altezza. Ho una carbon surf - 5, una salt paddle (gong) palika + 0, un'altra +2.5, una kenu +2 (al momento in riparazione :-) ) ed un'altra carbon surf +7 per il long 9 piedi (che aimhè ho appena venduto e già me ne pento amaramente). Cambio pagaie a secondo della tavola e delle condizioni e, a volte, della forma fisica. Sono in attesa di novità in casa GONG e quindi non ne compro altre al momento, ma me ne servirebbero un altro paio (:) si lo so... sono malato :-) ).
Le pagaie sono troppo spesso trascurate e sottovalutate... contribuiscono alle prestazioni ed al feeling almeno quanto la tavola e le pinne.. Io, dovendo scegliere, comprerei prima una o due buone pagaie prima di una buona tavola...


Filippo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9620

fp1369 scritto:
Mi sbilancio subito :-), lascia stare la regolabile e prendi una rigida wave, di buona potenza e con shaft (asta per intenderci) rigida. Materiale esclusivamente carbonio.
Le regolabili hanno i loro indubbi vantaggi, ma non temere per la lunghezza. Tagliala a + 5/ + 6 oltre la tua lunqhezza e, per un 8.10 stai tranquillo che è la misura giusta.. All'inizi anzi ti sembrerà cortissima, ma non lo è.. anzi... è una misura relativamente comoda. Se dovessi avere problemi alla schiena pregressi, puoi tagliarla a +7 / +8 per stare un pò più dritto, ma se non hai problemi fisici allora +5 è un ottima misura. Se hai dubbi (visto che le preferenze sono personali) io non comprerei una regolabile, ma cercherei qualcuno che ne ha uno per fare qualche tentativo dopo essersela fatta prestare.
Oltre a far entrare acqua le regolabili hanno uno svantaggio ad oggi non credo risolto completamente da nessuna marca... il sistema di fissaggio sposta il baricentro in altro e blocca l'effetto "pendolo" della pagaia nel cambio di mano. Quindi oltre all'aumento oggettivo di peso (sotto alcuni versi non rilevante visto che personalmente non amo le pagaie troppo leggere), è il bilanciamento nelle mani che ne risente. Una pagaia ben bilanciata anche se pesa 800/900 grammi rimane un'ottima pagaia... se invece è sbilanciata in alto anche se pesa 500 grammi non è una buona pagaia.
Non pensare comunque al peso.. se i tuoi muscoli sono proporzionati alla tua altezza non avrai problemi con nessuna pagaia.
Le alternative di pagaie di buona qualità a prezzo accettabile (tolti quindi i marchi blasonati sui quali è supefluo spendere considerazioni.. sono ottime, ma costano) sono le gong e le superior (per quanto a mia conoscenza).
Per le gong andrei sulla carbon surf ed al prezzo di 159 euro compresa spedizione hai una pagaia davvero ottima (eccellente in rapporto al prezzo).
Le superior le conosco meno, ma mi piacciono molto e trovi alcuni ottimi test qui sui sito.. I prezzi sono un pò superiori, ma la qualità credo ci sia tutto. Lascerei la parola a Mark sulle superior visto i test fatti e visto che, credo, usi in questo momento quelle pagaie.

per la misura della pagaia: io uso pagaie da -5 a +7 rispetto alla mia altezza. Ho una carbon surf - 5, una salt paddle (gong) palika + 0, un'altra +2.5, una kenu +2 (al momento in riparazione :-) ) ed un'altra carbon surf +7 per il long 9 piedi (che aimhè ho appena venduto e già me ne pento amaramente). Cambio pagaie a secondo della tavola e delle condizioni e, a volte, della forma fisica. Sono in attesa di novità in casa GONG e quindi non ne compro altre al momento, ma me ne servirebbero un altro paio (:) si lo so... sono malato :-) ).
Le pagaie sono troppo spesso trascurate e sottovalutate... contribuiscono alle prestazioni ed al feeling almeno quanto la tavola e le pinne.. Io, dovendo scegliere, comprerei prima una o due buone pagaie prima di una buona tavola...


Filippo



Dire prezioso questo tuo post, e' dire poco! Ora aspetto Mark che mi dice la sua sulle Superior (intanto mi cerco i test sul sito) e poi decido il da farsi. No filippo, nessun problema pregresso alla schiena, quindi posso tagliare la pagaia a +5 rispetto alla mia altezza? Domanda stupida: +5 contando solo l'asta (a cui si aggiungera' qualche cm del pomello) oppure compreso il pomello?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9621

ciao,
la lunghezza della pagaia si intende "tutto compreso".. quindi, se devi fare il lavoro di taglio ed incollaggio da solo, devi prima misurare la lunghezza della maniglia (la parte che esce dalla shaft ovviamente) e sottrarla al calcolo della lunghezza dell'asta da tagliare. Ad esempio, per le gong e per la maniglia standard gong, si devono sottrarre 8 cm poichè la maniglia è lunga, nella parte che esce (escluso quindi lo "spinotto" che si inserisce) 8 cm.

questo il link per vedere la scheda della gong carbon surf www.gongsup.com/Paddle-Full-Carbon.html?lang=fr
nelle foto appare lucida, ma adesso la finitura è opaca (più bella direi e certamente meno scivolosa con le mani bagnate).
questo il link per, eventualmente, acquistarla (occorre registrarsi al sito e si paga con carta di credito). gongsupshop.com/GONG-PADDLE-SUP-CARBON-SURF

ciao
Filippo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9628

fp1369 scritto:
ciao,
la lunghezza della pagaia si intende "tutto compreso".. quindi, se devi fare il lavoro di taglio ed incollaggio da solo, devi prima misurare la lunghezza della maniglia (la parte che esce dalla shaft ovviamente) e sottrarla al calcolo della lunghezza dell'asta da tagliare. Ad esempio, per le gong e per la maniglia standard gong, si devono sottrarre 8 cm poichè la maniglia è lunga, nella parte che esce (escluso quindi lo "spinotto" che si inserisce) 8 cm.

questo il link per vedere la scheda della gong carbon surf www.gongsup.com/Paddle-Full-Carbon.html?lang=fr
nelle foto appare lucida, ma adesso la finitura è opaca (più bella direi e certamente meno scivolosa con le mani bagnate).
questo il link per, eventualmente, acquistarla (occorre registrarsi al sito e si paga con carta di credito). gongsupshop.com/GONG-PADDLE-SUP-CARBON-SURF

ciao
Filippo



Ok, grazie mille filippo. Ho visto sia il sito gong con la descrizione e le foto della carbon surf che le recensioni delle superior da parte di mark. Le prendo in considerazione, cosi' come le classiche blasonate e vediamo un po....sicuramente la prendero' non appena arriva la tavola e a tal proposito, ce' un problema non di poco conto che potrebbe impedire l'arrivo delle stessa e onestamente, dopo che l'ho provata,testata e mi ci sono entusiasmato, non ci voleva proprio. Ti chiedo un ultimo piacere filippo, a te, a Mark e a chiunque altro utente del forum: mi potreste dire, eventualmente, nella malaugurata ipotesi dell'impossibilta' dell'arrivo della prowave, un altra tavola(o piu' tavole) della medesima costruzione (carbonio) e delle medesime caratteristiche o comunque similari (8'10 per 29 x119 litri) e della medesima qualia' e affidabilita'? Ragazzi, grazie in anticipo ma la tristezza stasera e' proprio tanta......doveva arrivare in settimana e forse non arrivera' piu'.:(
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Fanatic ProWave LTD 2013 8 Anni 4 Mesi fa #9643

Notizia stupenda: il Fanatic prowave LTD 8'10 non e' piu' disponibile ma lo e' l' 8'5 ed e' stato ordinato! Fino a stamattina, ho temuto che fosse finito anche questa ma poi...la lieta novella. Certo, ora ci sara' da soffrire veramente tanto con questo 8'5 ma cio che mi ha rassicurato un po' e' stato il fatto che con l' 8'10 mi sono trovato immediatamente a mio agio dopo pochi minuti di utilizzo e, anche le parole del Turko (che spero stia sempre meglio) con il quale avevo parlato circa due mesi fa e le parole di stamattina del grandissmo BrunoGoes.;) L' 8'5 sarebbe dovuto essere lo step successivo ma va bene cosi: vorra' dire che i primi tempi, quelli in spiaggia si faranno un po di risate a vedermi in difficolta' su questo sup. Come litri, siamo scesi da 119 a 109, come lughezza da 8'10 a 8'5 e come lunghezza da 29 1/4 a 28 3/4 (da 29.25 a 28.75). Speriamo bene!!:)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Moderatori: Puukoa2019
Powered by Forum Kunena